Annunci
Focus ON

Dalla rivoluzione di Milano con Ettore Messina al valzer delle panchine ed ai primi movimenti di mercato in LBA

Sono passati ufficialmente sei giorni dalla fine dei playoff, ma già da inizio giugno le novità all’interno del campionato italiano sono parecchie.

Armani Exchange Milano – Dopo un’annata da dimenticare con l’eliminazione dalla Coppa Italia, dall’Eurolega e dai playoff, con in bacheca il solo trofeo della Supercoppa, l’Armani Exchange Milano rivoluziona l’assetto dirigenziale. Dopo un sodalizio durato undici anni, il presidente Livio Proli lascia il posto a Leo Dell’Orco. Non è questa l’unica novità in casa Olimpia Milano, infatti, dopo due stagioni con Simone Pianigiani, il club biancorosso ha decisivo di interrompere consensualmente il rapporto con il coach senese per iniziare un nuovo ciclo con Ettore Messina. L’allenatore catanese ritorna in Italia dopo cinque stagioni trascorse in America da assistant coach di Gregg Popovich ai San Antonio Spurs e rivestirà un doppio ruolo: quello di capo allenatore e di “President of Basketball Operations”.

In attesa di scoprire chi sarà il suo vice, nei giorni scorsi è arrivata l’ufficialità del nuovo GM,  Christos Stavropoulos: «E’ un grande onore, mettere il mio lavoro al servizio di un club storico come l’Olimpia Milano. Ringrazio il Sig. Giorgio Armani e il Sig. Leo Dell’Orco  per la fiducia accordatami. La nuova era del club sotto la guida di Ettore Messina richiederà poche parole, ma tanto lavoro». Queste le prime parole dell’ex direttore sportivo e poi GM dell’Olympiacos. Il palmares parla chiaro: due titoli di Eurolega (2012 e 2013), una Coppa Intercontinentale (2013) tre campionati greci (2012, 2015 e 2016), tre Coppe di Grecia (2002, 2010, 2011) e ha partecipato anche alle Final Four del 2009, 2010, 2015 e 2017.

Insomma, Christos Stavropoulos dopo Ettore Messina sembra essere un’altra ottima scelta.

Per quanto riguarda il roster confermati Andrea Cinciarini, Jeff Brooks, Amedeo Della Valle e Arturas Gudaitis. In attesa di un’ufficialità, dovrebbero rimanere anche Kaleb Tarczewski e Vlado Micov. Da valutare invece le posizioni di Mike James, Nemanja Nedovic e James Nunnally. Dopo l’addio di Alen Omic, in partenza anche Curtis Jerrells, Mindaugas Kuzminskas e Simone Fontecchio. Va fatto un discorso a parte per Christian Burns, che dovrà aspettare l’esito delle controanalisi. Il classe ’85 rischia una lunga squalifica.

Chi arriverà? In queste settimane sono stati fatti tanti nomi: Datome, Biligha, Cerella, Melli, Papanikolau e Sergio Rodriguez. Per ora si parla di suggestioni, ma come si suol dire se son rose fioriranno….

Dinamo Sassari – Nonostante la sconfitta subito in gara 7 contro l‘Umana Reyer Venezia, la Dinamo Sassari dopo aver vinto la FIBA Europe Cup e sfiorato per un pelo lo scudetto, ripartirà da coach Gianmarco Pozzecco e da uno zoccolo duro formato dagli italiani (Gentile, Spissu, Bucarelli, Diop e Devecchi). Da valutare ancora il futuro di Polonara, conteso da Venezia. Per quanto concerne il discorso sugli stranieri al momento non si sa ancora nulla. L’unica certezza è l’addio di Jack Cooley, che ha firmato con i Ryuku Golden Kings in Giappone. Per il club sardo è stata una stagione piena di emozioni. L’anno prossimo gli uomini del Poz giocheranno la Basketball Champions League e vedremo che annata sarà e soprattutto se sapranno ripetersi.

Dolomiti Energia Trentino – Si pensa sempre che certi amori non finiscano mai, ma a volte è anche giusto cambiare. Maurizio Buscaglia dopo nove anni non sarà più il coach dell’Aquila, al suo posto Nicola Brienza. L’ex allenatore canturino sarà pronto ad affrontare la doppia competizione? Eh già perché tra le quattro squadre italiane che faranno l’EuroCup c’è anche la sua. Coach Brienza comincia questa nuova avventura con un grande vantaggio, quello di avere un presidente come Luigi Longhi, che nei momenti di difficoltà è sempre stato vicino ai giocatori e allo staff. Siamo certi che anche in questo caso sarà così. Oltre all’addio di Maurizio Buscaglia non si può non parlare di Diego Flaccadori, che dopo cinque stagioni vissute con la maglia bianconera ha deciso di lasciare Trento.  Lo ha comunicato lo stesso giocatore con un post su Instagram. Tra i confermati per la stagione 2019-2020 invece, c’è Aaron Craft, il quale rappresenterà un punto di riferimento per coach Brienza e il suo sistema di gioco.

Germani Basket Brescia – Si respira aria di novità e cambiamento anche in casa Leonessa; Infatti,  al posto di coach Andrea Diana sulla panchina della Germani Basket Brescia si accomoderà coach Vincenzo Esposito. Per quanto riguarda il roster il GM Sandro Santoro in collaborazione con l’allenatore campano ha già provveduto a tre nuovi elementi: Tyler Cain (Varese), Ken Horton (Astana) e DeAndre Lansdowne (Braunschweig). In settimana è arrivata anche un’altra grande notizia per il club bresciano; per il secondo anno consecutivo la Germani Basket Brescia giocherà l’EuroCup. Dopo una stagione di pochissimi up e tanti down,  la Leonessa ha fame di vittoria e vorrebbe togliersi qualche altra piccola soddisfazione, specialmente in Europa.

Virtus Bologna – La stagione delle V nere si è conclusa la vittoria della Basketball Champions League, ma con la mancata qualificazione ai playoff. In vista del prossimo anno questo deve essere l’obiettivo in più da raggiungere. Teodosic si o Teodosic no? Questo è il dilemma. Se alla fine, il club bolognese riuscisse a portare un giocatore di questo valore nel nostro campionato, il merito andrebbe attributo a coach Sasha Djordjevic , il quale rappresenta il punto chiave di questa trattativa. Dopo il rinnovo di Filippo Baldi Rossi, il primo acquisto è Giampaolo Ricci, reduce da una positiva annata con la maglia della Vanoli Cremona. Il classe 1991 è chiamato a fare un ulteriore step: sarà pronto? L’altra novità per la Virtus Bologna si chiama EuroCup, competizione all’interno della quale ci sono ottime squadre. Il punto di forza per affrontare questo torneo in questo momento si chiama Sasha Djordjevic  ma se arrivasse Milos Teodosic le cose cambierebbero e non poco.

Happy Casa Brindisi – Ad inizio giugno è arrivato il rinnovo fino al 2022 per coach Frank Vitucci, che ha perso Tony Gaffney e Jeremy Chappell, questo ultimo approdato ad Avellino. A Brindisi però si respira grande entusiasmo perché gli uomini di coach Vitucci disputeranno per la prima volta nella loro storia la Basketball Champions League. In vista del doppio impegna sarà necessario allungare un po’ di più il roster per poter affrontare al meglio le due competizioni.  Ultimo ma non per importanza l’arrivo di Kelvin Martin dalla Virtus Bologna. 

Openjobmetis Varese – E’ ufficiale, Varese ha deciso di rinunciare alla Basketball Champions League, perché per fare le coppe bisogna essere pronti  e per evitare spiacevoli sorprese è stata presa questa decisione.  I primi a rinnovare sono stati coach Attilio Caja e il capitano Giancarlo Ferrero. Con i saluti di Avramovic, Cain ed Archie, tutti dovranno prendersi più responsabilità. Tra i nuovi volti di Varese spiccano Jeremy Simmons (Pivot), L.J. Peak (guardia) e Josh Mayo (Playmaker).

Fortitudo Bologna – E’ stata una lunghissima attesa, ma alla fine la Fortitudo Bologna è ritornata in serie A. E se in città si aspetta solo di capire quando si giocherà il caldissimo derby contro i rivali della Virtus, noi intanto pensiamo al mercato. In cabina di regia ci saranno l‘ex Milano e Sassari Rok Stipcevic e Daniele Cinciarini. Mentre come ala è certa la permanenza del veterano Marteen Leunen. Nel reparto pivot sono stati fatti alcuni nomi, ma per ora è il silenzio a farla da padrone.

GrissinBon Reggio EmiliaCoach Maurizio Buscaglia e Peppe Poeta sono i primi due colpi per poter ripartire e tornare ad occupare posizioni importanti in classifica. La stagione appena conclusa è stata molto difficile e tante cose non sono andate come probabilmente sarebbero dovute andare. Ora però bisogna rimboccarsi le maniche e dare piena fiducia a ciò che dice Buscaglia, perché oltre ad essere una bravissima persona,  a mio avviso è uno degli allenatori più competenti che ci siano. Non farà parte del roster Riccardo Cervi, che dopo tanto tempo passato con i colori della GrissinBon, vestirà un’altra maglia, ma al momento non si sa quale.

Acqua S.Bernardo Pallacanestro Cantù –  L’estate canturina si è aperta con il ritorno  in società di Daniele Della Fiori, che ricoprirà il ruolo di GM. A sedere sulla panchina di Cantù non sarà più Nicola Brienza, ma Cesare Pancotto che ritorna nel massimo campionato dopo l’esperienza con Montegranaro. Dopo gli addii di Davon Jefferson e Gerry Blakes,  in casa biancoblu sono arrivati ben tre giocatori: Yancarlos Rodriguez Made (combo guard italo-dominicana), Alessandro Simioni, (centro) e Andrea Pecchia (guardia-ala).

 

“Stay tuned” perché il mercato è già entrato nel vivo………..

 

 

 

 

Annunci
Tags

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: