Annunci
Final Four 2019Turkish Airlines Euroleague

Efes vs Cska: che la battaglia abbia inizio

Il tempo delle attese e delle chiacchiere ora è terminato. Infatti, questa sera alle ore 20.30 presso la Fernando Buesa Arena scopriremo chi sarà la squadra vincitrice della Turkish Airlines Euroleague 2019. Da una parte l’ Anadolu Efes Pilsen di coach Ergin Ataman e dall’altra il CSKA Mosca di coach Dimitris Itoudis. Ieri mattina eravamo presenti alla conferenza stampa di presentazione dell’ultimo atto della massima competizione europea e quindi poter condividere con voi lettori tutto ciò che c’è da sapere.

Quella tra la compagine turca e quella russa si prospetta essere davvero una finale all’insegna dell’equilibrio. Se guardiamo come sono andate le due partite di regular season, non si direbbe questo. In entrambe le partite ad uscire da vincitore è stato il CSKA. Nella gara giocata a Mosca non c’è stata proprio nulla da fare per i ragazzi di coach Ataman che hanno subito un k.o con 18 punti di scarto, ma al ritorno l’Efes ha perso solo di un punto.

Un sereno e disteso Ergin Ataman presenta così la finale: «Per prima cosa sono davvero molto felice sia per me che per il club di aver raggiunto la finale, perché per entrambi è la prima volta. E si sa la prima volta non si scorda mai….. Durante tutta la stagione la nostra forza è stata la chimica che c’è nel gruppo e anche ieri abbiamo messo in mostra questa qualità. Sono orgoglioso del lavoro che hanno fatto i miei giocatori perché oltre ad avere talento possiedono grande intelligenza. Dobbiamo giocare un basket di intelligenza e divertici sul campo. Credo che avremo il sostegno anche da parte dei tifosi del Baskonia, perché abbiamo tre giocatori che hanno giocato qui a Vitoria. Inoltre avremo anche il supporto di tutti i turchi, spero anche da parte dei tifosi del Fenerbahce perché rappresentiamo la nazione. Cercheremo di vincere la coppa con tutto il rispetto per il CSKA, perché hanno un grande staff tecnico e ottimi giocatori che sanno come si giocano queste sfide. Per loro è la sedicesima F4 su diciassette, ma per noi invece è la prima finale e la vinceremo. Micic? Ha disputato una grande stagione ed è inoltre un ottimo giocatore per il mio sistema. Sono molto contento per lui».

Insieme al coach turco non poteva non esserci colui che ha guidato l’Efes in finale, ovvero Shane Larkin. «Ho iniziato la mia carriera europea qui a Vitoria,  sono poi andato in NBA solo per una stagione e sono ritornato un anno dopo in Europa. Con la vittoria dell’Eurolega chiuderei il cerchio. E’ la mia prima F4 ed essere arrivati in finale rappresenta per me una grande esperienza e credo i tifosi del Baskonia saranno troppo felici per me. Durante la stagione ci sono stati degli up and down, ma abbiamo lottato e lavorato molto duramente. Coach Ataman fa emergere al meglio tutto il nostro potenziale e crede molto in noi. Ci dice semplicemente di giocare come sappiamo. Se tu non giochi bene stai in panchina, ma in caso contrario lui ti dà totale fiducia e libertà di giocare. E’ stata una stagione davvero molto speciale e spero a questo punto  di alzare la trofeo.Non ho iniziato la stagione nel migliore dei modi, ma grazie all staff tecnico e ai miei compagni sono riuscito a crescere e a migliorare. Il Cska? Ovviamente c’è grande rispetto per una squadra del genere». 

Anche Dimitris Itoudis e Nando De Colo sembrano essere molto tranquilli e non sentire la pressione che una finale ti può certamente dare. «Ha già detto tutto coach Ataman quindi non dico nulla…. Ho giocato una finale contro una squadra turca ed ho vinto, quindi sono al 100%. Sappiamo cosa significa giocare una finale. Dobbiamo ricordarci che rappresentiamo un grande club, una grande nazione come la Russia ed una città del calibro di MoscaClyburn? E’ uscito un pò acciaccato, ma vista l’importanza della gara stringerà i denti e sarà dei nostri. Non dimentichiamoci di Daniel Hackett, è uno grandissimo giocatore». commenta cosi il coach greco.

Sulla stessa linea di pensiero c’è anche Nando De Colo: «E’stata una lunghissima stagione, ma siamo pronti per affrontare la finale. Abbiamo battuto in semifinale il Real Madrid dimostrando grande carattere e questo è molto importante. L’Efes ? Hanno disputato una grandissima stagione e meritano di essere qui. La chiave della gara è quella di rimanere concentrati per tutti i 40′. Siamo una squadra che sa come si giocano questo tipo di  partite e non dobbiamo aver paura».

Arbitreranno i signori:  Robert Lottemoser, Luigi Lamonica  e Olegs Latisevs. 

 

Annunci
Tags

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: