Annunci
EuroCup

EuroCup: Primo set per il Valencia Basket, battuta l’Alba Berlino

Valencia Basket 89-75 Alba Berlino

Il Valencia Basket ha rispettato la “legge della Fonteta” e ha battuto l’Alba Berlino in Gara 1 della finale di 7DAYS EuroCup. I taronja si sono imposti per 89-75 al termine di una partita che, dopo un avvio nervoso e un tentativo di rimonta da parte dei tedeschi, ha visto gli spagnoli dominare diversi aspetti del gioco e portare a casa una vittoria meritata, e forse addirittura più semplice del previsto.

Analizziamo in cinque punti quando avvenuto sulla costa mediterranea, in attesa che la seconda competizione europea si decida venerdì o al massimo lunedì prossimo.

Valencia Basket impeccabile in casa, la rivincita di Ponsernau

Undicesima partita in casa del Valencia Basket in EuroCup e undicesima vittoria. Dopo la regular-season, il TOP-16, i quarti e le semifinali, la compagine allenata da Jaume Ponsernau si è dimostrata ancora una volta imbattibile in casa propria. Anche contro l’Alba Berlino i padroni di casa, sospinti dal pubblico delle grandi occasioni, hanno saputo eseguire alla perfezione il piano partita, adattandosi al rivale e vincendo l’incontro dal punto di vista tattico. Una bella rivincita per il coach taronja, che aveva visto come il decisamente più esperto, osannato e blasonato Aíto García Reneses veniva insignito del titolo di allenatore dell’anno della competizione ancora prima che si disputasse la finale. La partita non è ancora finita, ma il primo round l’ha vinto lui.

Thomas + Thomas

Will Thomas e Matt Thomas, cognome e squadra a parte, non hanno molto in comune. Will è un’ala forte di colore, mancino, veterano (nato nel 1986) e che si fa forte sotto canestro sia in attacco che in difesa. Matt, invece, bianco come il latte, è una guardia tiratrice relativamente giovane (classe 1994) che ha nel tiro esterno il suo punto di forza. E poi hanno in comune l’efficienza. Will (22 punti e 6 rimbalzi) e Matt (16 punti con 4/5 in triple) sono stati i top-scorer del Valencia Basket in occasione di Gara 1, imponendosi ognuno nella propria zona del campo. I Thomas sono un binomio vincente.

Aíto García Reneses e i giovani

Fedele ai propri principi, Aíto García Reneses non ha dubitato a buttare in mischia Franz Wagner, ala tedesca che non ha ancora compito 20 anni (li farà ad agosto). Nonostante l’importanza della partita, il giovane giocatore ha disputato quasi 11 minuti, mettendosi in evidenza con 2 punti e un recupero. Interrogato a proposito in conferenza stampa, Aíto non ha fatto proclami, confermando che il ragazzo si era guadagnato il posto in squadra. L’esperto coach spagnolo non è nuovo a puntare sui giovani; non dimentichiamoci che nel campionato ACB era stato proprio lui a lanciare un ventenne Pau Gasol tra le file del FC Barcelona nel 2000, e un sedicenne Ricky Rubio con il Joventut Badalona nel 2006.

L’importanza del rimbalzo

Il Valencia Basket ha vinto chiaramente la partita a rimbalzo. La statistica è eclatante: 40 rimbalzi a 22 in favore dei padroni di casa, con 14-7 come computo di rimbalzi in attacco. Tutti i lunghi del congiunto taronja si sono fatti valere in quest’aspetto del gioco, con Bojan Dubljevic che ha preso 8 rimbalzi e Will Thomas, Mike Tobey e Louis Labeyrie 6. Nell’Alba Berlino numeri di rilievo solo per Johannes Thiemann e Luke Sikma, che hanno preso 5 rimbalzi a testa. Sikma, grande ex dell’incontro ed eletto MVP della competizione, è stata forse la maggior delusione della partita: solo 7 punti per lui con 3/9 al tiro e minutaggio limitato dai falli.

Primo match-ball

Venerdì alle 20.00 alla Mercedez-Benz Arena di Berlino ci sarà in programma Gara 2. Visto che la competizione si gioca al meglio delle tre partite, il Valencia Basket disporrà quindi del primo match-ball al proprio arco per alzare al cielo quello che sarebbe il suo quarto titolo di campione di EuroCup e soprattutto per celebrare il ritorno in Turkish Airlines EuroLeague. Nella bella città spagnola comunque non vogliono festeggiare anzitempo. La cocente delusione di due anni fa, quando, nella stessa situazione, i valenciani avevano poi perso Gara 2 e Gara 3 contro l’Unicaja Malaga regalando il titolo agli andalusi, è ancora viva, e sicuramente non vorrà essere ripetuta. Ci si aspetta quindi un Valencia Basket concentrato contro un Alba Berlino che si giocherà il tutto e per tutto.

Annunci
Tags

Laura Cristaldi

Sono friulana e vivo in Spagna da diversi anni. Amo il basket e seguo tutte le competizioni che posso; tifo Valencia Basket e APU Udine e simpatizzo per tutte le squadre dove giocano italiani in giro per il mondo: i miei grandi “amori” sono Gallo e Gigione. Ascolto musica power, folk e symphonic metal, bevo birra e leggo thriller storici (tra le altre cose).

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: