Annunci
Regular Season 2018-2019Turkish Airlines Euroleague

Mike James sempre più MVP, ma contro i campioni d’Europa non basta

Nel ventisettesimo turno della Turkish Airlines Euroleague, l’Armani Exchange Milano si arrende sul parquet del Wizink Center di Madrid contro i campioni d’Europa. Dopo un buonissimo primo periodo chiuso in vantaggio sul 19-33 con uno scatenato Mike James, i biancorossi vanno negli spogliatoi solo sul +6. Nella ripresa la partita si fa molto spettacolare ed equilibrata con le due squadre che si danno battaglia senza esclusioni di colpi. Nel finale, però la compagine spagnola si dimostra più lucida e si aggiudica il match.

92-89 il punteggio finale dell’incontro che andiamo ad analizzare mediante i canonici 5 punti

Mike James 

Se l’Armani Exchange Milano riuscisse a qualificarsi per i playoff, gran merito va attribuito all’ex Pana.  Si può tranquillamente affermare, che la guardia americana stia disputando davvero un’ottima annata con la maglia biancorossa.  Dopo aver appena vinto il premio MVP del mese di febbraio, Mike James sembra non essere ancora sazio e con il suo carisma e la sua leadership sta cercando in tutti i modi di portare la sua squadra a raggiungere quel traguardo, che renderebbe molto felici tutti i tifosi biancorossi. Non sono però bastati 35 punti (7/9 da 2, 4/9 da 3, 9/9 TL) e 37 di valutazione ad evitare il k.o. Il classe’ 90 ha chiuso per la ventisettesima volta in doppia cifra, stabilendo il suo massimo stagionale. L’ultima volta che segnò oltre 30 punti accadde contro il Fenerbahce, ma anche in quel caso Milano subì una sconfitta. Insomma si può dire che quando ci sono le grandi sfide, Mike James risponde sempre presente.

Il reparto lunghi 

A far la differenza tra le due squadre è stato l’apporto che i pivot delle due compagini sono riusciti a dare. In casa Real, l’asse Tavares- Ayon ha funzionato con efficacia. Per il per il centro 1992, 9 punti e 9 rimbalzi in 24′, mentre il messicano ha chiuso addirittura in doppia doppia con 11 punti e 10 rimbalzi in 15′. Per l’Olimpia Milano non si può fare lo stesso discorso. L’assenza di Arturas Gudaitis pesa come un macigno, ma non si può sempre parlare di chi non c’è. Se la prova di Tarczewski può essere considerata sufficiente, quella di Omic no. Il polacco ha chiuso con 7 punti, condizionato anche dai problemi di falli. Invece lo sloveno ha chiuso con 0 punti e troppe disattenzioni difensive  che in una gara del genere paghi a caro prezzo. 

 

Felipe Reyes 

Una notte che il capitano del Real Madrid difficilmente dimenticherà.  Infatti,  con questa gara Felipe Reyes diventa il giocatore con più`presenze nella massima competizione europea (342), scavalcando così Juan Carlos Navarro del Barcellona con 341 partite disputate con la maglia dei blaugrana. Prima del match è stato premiato da Jordi Bertomeu, presidente e CEO della Turkish Airlines Euroleague, ricevendo l’ovazione di tutto il pubblico, un momento emozionante e speciale per chi ama il basket.

Le percentuali milanesi 

Nonostante le alte percentuali al tiro l’Armani Exchange Milano torna a casa con una sconfitta. I campioni d’Italia hanno tirato con il 52.8% da 2, 40% da 3, 80.8% dalla linea della carità. Percentuali alte che però sono state vane nell’esito finale del match. Di solito quando segni tanti così tanti punti in trasferta vinci ma in questo caso non è stato così.

Gli allenatori nel dopo partita

Ecco le parole di coach Pablo Laso dopo la vittoria: «Come prima cosa faccio i complimenti alla mia squadra per la vittoria, perchè abbiamo la certezza che se dovesse andar male qualcosa saremo comunque terzi in classifica. Non è stato facile batterli perchè sono una squadra con molto talento James, Nedovic, Brooks...., ma abbiamo lottato con la giusta cattiveria. Ora dovremo recuperare più energie possibili in vista dei prossimi impegni contro Baskonia e Barcellona».

Analizza così la sconfitta coach Simone Piangiani: «Dopo un buonissimo inizio in cui siamo a riusciti ad essere efficaci in attacco, grazie alla costruzione di buoni tiri. Nel secondo abbiamo dovuto gestire i problemi di falli di Tarczewski e abbiamo subito ben 31 punti ed è stata questa la chiave della partita. Anche in questo caso abbiamo confermato il nostro percorso di crescita in Europa. Ora dobbiamo crederci fino alla fine e lottare come abbiamo fatto stasera». 

 

Nel prossimo turno il Real Madrid farà visita al Baskonia, mentre Milano si gioca un vero e proprio spareggio contro i greci del Panathinaikos. 

 

Annunci
Tags

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: