Annunci
#WhatTheFact

What the fact #11 – Il tiro da tre, la difesa e Campazzo

  1. Obradovic sale a 20/3. L’anno scorso fu 21/9, due anni fa 18/12. Brutta roba per gli avversari se il miglior coach della storia ha preso le misure alla perfezione ad un formato in cui alcuni devono ancora capire da dove cominciare. Ed è arrivata pure la Coppa nazionale.
  2. Facundo Campazzo e l’arte di dominare con 0 punti, figli di 0/4 da due e 0/1 da tre. A livello di play puro oggi è il migliore del torneo, un passo avanti ad Heurtel grazie ad un’incisività in difesa clamorosa.
  3. Il Real fa 25/41 da due, il Cska 34/45, il Fenerbahce 21/28. La pallacanestro sarà anche cambiata, ma i grandi allenatori la fanno giocare sempre allo stesso modo. Ed un buon tiro resta un buon tiro, anche, anzi soprattutto, se è da due.
  4. Tutto come previsto nella corsa Playoff. Questa, come la prossima, era giornata favorevole a Milano, in caso di successo. Ma il calendario di Bayern, Oly, Baskonia e Maccabi resta più agevole.
  5. La difesa di Pesic e quella di Ataman fanno la differenza. Se del serbo si sapeva, del turco si può tranquillamente parlare come upgrade tecnico di grande spessore e di sorpresa che è tutta merito di un coach che vince da anni ovunque vada.
  6. Ottima prova milanese e W fondamentale contro il Maccabi. Quarta di fila, mai successo prima col nuovo formato. Ma è ancora W contro chi è fuori dalle prime 8. Se vogliono i PO, devono vincere con le più forti. 
  7. Il tiro da tre è ormai compagno di viaggio irrinunciabile di tutte le squadre. Ma dal 2001 al 2018, solo il Real Madrid (due volte), l’Oly ed il Cska (una volta a testa), tra  chi ha vinto la Turkish Airlines Euroleague,  sono stati tra le prime 10 nel numero di triple tentate. 4 squadre tra quelle che tirano di più dall’arco quest’anno sono attualmente fuori dai Playoff.
  8. A proposito di triple… Quella di Mike James con il Maccabi è la cosa più bella della stagione, dopo il canestro di Gigi Datome contro il Real e la stoppata di Nikita Kurbanov su Anthony Randolph.
  9. Il Buducnost di coach Repesa continua la crescita, ma perde ancora nei minuti finali. Crescono i rimpianti per una stagione che sarebbe potuta essere ben diversa, verso le 10 vittorie almeno. Intanto JR fa esordire un bambino di 15 anni. le buone abitudini…
  10. 7 squadre di quelle che oggi sarebbero ai Playoff sono tra le 8 col miglior Defensive Rating. Anche qui la storia resta la stessa: bello vedere gli attacchi, ma vince chi difende.
Annunci
Tags

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: