Annunci
Regular Season 2018-2019Squadre

E’ tutto pronto per le PosteMobile F8 2019

Il countdown è terminato: l’ora delle PosteMobile Final Eight di Coppia Italia 2019 sta per scoccare e, per il secondo anno consecutivo, a fare da cornice all’evento è il Nelson Mandela Forum di Firenze. Per la prima volta nella storia di questa manifestazione non parteciperanno le finaliste della precedente edizione, vale a dire Fiat Torino e Germani Basket Brescia, che non si sono qualificate. Le otto squadre che si contenderanno il secondo trofeo della stagione sono: Armani Exchange Milano, Umana Reyer Venezia, Sidigas Avellino, Vanoli Cremona, Openjobmetis Varese, Happy Casa Brindisi, Banco di Sardegna Sassari e Segafredo Virtus Bologna.

Si comincerà oggi con le prime due gare dei quarti di finale: alle ore 18 alzerà il sipario il derby lombardo tra Vanoli Cremona ed Openjobmetis Varese, una sfida inedita. Cremona è alla sua quarta partecipazione, mentre Varese ritorna a giocarsi la Coppa Italia per la sesta volta dopo un lungo digiuno durato sei anni. Entrambe le squadre si presentano alla sfida con il roster al completo. Tra gli ex di giornata ci sono coach Attilio Caja e il general manager Andrea Conti che hanno vissuto alcuni stagioni a Cremona.

A seguire (ore 21) è la volta di Armani Exchange Milano contro la Segafredo Virtus Bologna. Sono sei i precedenti tra le due squadre in Coppa Italia, con tre vittorie per parte. Milano taglia il traguardo della quattordicesima qualificazione al trofeo, la decima consecutiva, avvicinandosi al record di Siena che detiene lo scettro con quindici partecipazioni. Bologna è invece alla sua undicesima partecipazione e un dato curioso accomuna i due team: entrambi, con la nuova formula in vigore dall’anno 2000, hanno vinto la Coppa per due volte nella loro storia ed in annate consecutive (Milano: 2016, 2017; Bologna: 2001, 2002). Tra le fila milanesi sicuramente non ci sarà Arturas Gudaitis per infortunio. Coach Simone Pianigiani dovrà fare turnover con gli stranieri e  dovrebbe ritrovare Kaleb Tarczewski. Invece coach Stefano Sacripanti avrà a disposizione il roster completo. In casa Milano l’ex di giornata è Simone Fontecchio, mentre nelle V nere gli ex sono Pietro Aradori e Amath M’Baye che l’anno scorso ha vinto la Supercoppa e lo Scudetto con la maglia biancorossa.

Nella giornata di venerdì si sfideranno l’Umana Reyer Venezia contro il Banco di Sardegna Sassari (ore 18): anche in questo caso non si registrano precedenti tra le due squadre. Sulla panchina della Dinamo esordisce in via ufficiale Gianmarco Pozzecco, alla sua prima Final Eight da allenatore, mentre per coach Walter De Raffaele è la quarta partecipazione alla guida della truppa veneziana. Per Venezia c’è un tabù da sfatare: negli ultimi sei anni la Reyer non è mai arrivata oltre i quarti di finale. Settima partecipazione per Sassari, che è riuscita però a conquistare la Coppa in due occasioni, nel 2014 e nel 2015. Tra le fila veneziane c’è Marquez Haynes che ha vestito la canotta di Sassari nel 2015/16. Il Poz dovrà fare a meno di Scott Bamforth, un’assenza che peserà molto per i sardi.

Chiude la seconda giornata l’incontro tra la Sidigas Avellino e la Happy Casa Brindisi (ore 21): come nel caso di Pozzecco, anche coach Nenad Vucinic (Avellino) esordisce nella competizione. Per la squadra irpina è la decima Final Eight (una di queste vinta nel 2008) mentre per Brindisi è la quinta. La Sidigas dovrà fare a meno di Patrick Young e Demetris Nichols, con gli acciacchi di Lorenzo D’Ercole e Luca Campani. Coach Francesco Vitucci, ex di giornata non ha problemi a livello di infortuni ed infatti avrà a disposizione tutto il roster.

 

Annunci
Tags

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: