Annunci
Regular Season 2018-2019Season 2018/2019Turkish Airlines Euroleague

Vittoria facile per il CSKA contro un già “eliminato” Darussafaka. Pro e contro della nuova Euroleague

Facile vittoria del CSKA Mosca nella trasferta di Istanbul contro il fanalino di coda Darussafaka. Decisivo un parziale di 15-4 nei primi minuti che ha indirizzato la gara verso gli ospiti. Cinque uomini in doppia cifra per i russi. Miglior marcatore Nando De Colo con 17. Finale 65-80 in questa gara della diciassettesima giornata della Turkish Airlines Euroleague.

Ecco i cinque punti di analisi di Eurodevotion sulla gara controllata con tranquillità dalla squadra di Itoudis che genera anche qualche interrogativo sulla formula della nuova Eurolega.

PRO NEW ERA EUROLEAGUE: la Volkswagen Arena, di solito abbastanza silente e tristemente vuota, forniva oggi un discreto colpo d’occhio. I poco più di 3000 spettatori, peraltro rumorosi, hanno rappresentato una delle maggiori affluenze di pubblico per le partite interne del Darussafaka. Merito sicuramente del CSKA Mosca e di questa nuova formula che garantisce, con un girone all’italiana di 30 partite, di poter ammirare in ogni caso i più grandi top team Europei all’opera

CONTRO NEW ERA EUROLEAGUE: un autentico campionato di 30 partite, con 8 qualificate alla seconda fase, può generare, come in questa stagione, squadre già virtualmente eliminate e senza motivazioni con ancora un girone da giocare. Ancora più grave se sono team che non possiedono la licenza A e per proteggerla devono evitare ultimo posto. Il caso di Buducnost e Darussafaka è lampante, può il premio previsto per la vittoria essere stimolo per giocare con il massimo impegno senza inconsciamente pensare agli impegni di campionato? La differenza tra le due squadre di questa sera è notevole ma le diverse motivazioni non possono che ampliare la forbice

GESTIONE POINT GUARDS: Toney Douglas è stato un inserimento positivo, in corso d’opera, in casa Darussafaka. Contro la sua pericolosità offensiva ci saremmo probabilmente aspettati Daniel Hackett in quintetto ed invece, per la quarta volta in stagione, nei primi cinque è entrato “El Chacho” Rodriguez. Positiva la prestazione di entrambi con l’azzurro che ha chiuso con 7 punti, 3 assist in 19 minuti e lo spagnolo 11 punti, 6 assist in 21 minuti

OZMIZRAK: la guardia è stato l’emblema del grandissimo apporto dei giocatori turchi portato questa sera alla causa. All’intervallo, ad esempio, ben ventisette dei trentaquattro punti sono arrivati da “indigeni”. Deludente, invece, la prova di Michael Eric, subito condizionato dai falli.

CLYBURN: il grande ex, alla prima recita davanti ai suoi vecchi tifosi, ha giocato una partita di sostanza impreziosita da 10 punti e 7 rimbalzi. Un contributo solido e silenzioso un po’ come per tutti i componenti del club moscovita che senza faticare troppo (fondamentale nelle settimane con il doppio impegno) portano a casa una vittoria importante.

Annunci
Tags

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: