Gli Oscar di Eurodevotion dopo un terzo di stagione in Turkish Airlines Euroleague

Come di consuetudine, dopo 10 turni, abbiamo chiesto a tutti i nostri collaboratori di esprimere le proprie preferenze su diverse categorie, individuali come di squadra.

I risultati 

MVP è Cory Higgins, preferito a  Mike James.

Miglior Coach è Ergin Ataman, molto nettamente.

Il quintetto base : Shved, James, Higgins, Vesely, Tavares/Gudaitis

Il sesto uomo è Alec Peters, che precede di poco Gudaitis e Jaycee Carroll.

La squadra tecnicamente migliore è il Fenerbahce, davanti a Real e CSKA.

La squadra che può rimontare è il Khimki, pur senza certezza di fare i Playoff.

La squadra sorpresa è decisamente l’Efes.

Le 8  ai Playoff : Fenerbahce, Cska, Real Madrid, Olympiacos, Efes (plebiscito per queste 5), poi Barcellona e Panathinaikos, con ottava Milano preferita allo Zalgiris, davanti a Khimki e Baskonia.

La nota tecnica emergente ha  visto segnalate diverse situazioni, l’una diversa dall’altra, con predominanza del fatto che la distanza tra le 3 favorite e le altre si è ampliata non di poco.

 

Ecco il nostro resoconto completo, con le scelte di ognuno di noi.

 

Alessandro Maggi

MVP : Mike James

COACH : Pablo Laso

St. 5 : James, Shved, Higgins, Vesely, Tavares

6th man : Alec Peters

Best team : Fenerbahce

Playoff : Real, Fenerbahce, Cska, Barcellona, Panathinaikos, Olympiacos, Efes, Olimpia.

Rimonta : Khimki

Sorpresa : Efes

Nota tecnica : Non so

 

Antonio Mariani

MVP : Jan Vesely

COACH : Pianigiani – Ataman alla pari.

Quintetto : James, Sloukas, Higgins, Vesely, Gudaitis

Sesto uomo : Alec Peters

Best team : Real Madrid

Playoff : Real, fenerbahce, Cska, Barcellona, Panathinaikos, Olympiacos, Efes, Olimpia.

Rimonta : Khimki, con Mickey che potrebbe essere uomo decisivo.

Sorpresa : Efes ed Olimpia

Nota tecnica : Gioco dentro il perimetro: più di quanto mi aspettassi.

 

Alberto Marzagalia

MVP : Cory Higgins

COACH : Ergin Ataman

Quintetto : James, Higgins, Clyburn, Vesely, Gudaitis

Sesto uomo : Alec Peters

Best team : Fenerbahce-CSKA alla pari

Playoff : Fenerbahce, Cska, Real, Olympiacos,  Efes, Barcellona, Panathinaikos (Zalgiris), Baskonia. Olimpia dentro se firma un cambio per le guardie.

Rimonta : Khimki e Baskonia

Sorpresa : Efes

Nota tecnica : La ricerca del tiro più semplice, che non è percentualmente quello da tre.

 

Matteo Carniglia

MVP : Cory Higgins

COACH : Ergin Ataman

Quintetto : Calathes, Shved, Micov, Vesely, Davies

Sesto uomo : Arturas Gudaitis

Best team : Difficile indicarne una. Real, Fenerbahce e Cska sono sempre più forti e la distanza dalle altre si amplia.

Playoff : Real, Fenerbahce, Cska, Barcellona, Panathinaikos, Olympiacos, Efes, Olimpia

Rimonta : Zalgiris, Khimki e Baskonia, ma nessuna sarà tra le 8.

Sorpresa : Efes straordinario, ma dico Bayern avendo già premiato Ataman.

Nota tecnica : Maggior ricerca di 4 non solo perimetrali. Il resto sono conferme delle ultime stagioni.

 

Lorenzo Lubrano

MVP : Mike James

COACH : Ergin Ataman

Quintetto : Shved, James, Higgins, Clyburn, Gudaitis

Sesto uomo : Jaycee Carroll

Best team : Fenerbahce

Playoff : Real, Fenerbahce, Cska, Barcellona, Panathinaikos, Olympiacos, Efes, Olimpia.

Rimonta : Maccabi, Khimki e Baskonia.

Sorpresa : Efes e Bayern

Nota tecnica : La distribuzione dei punti, con diversi uomini in doppia cifra.

 

Luca Castellano

MVP : Mike James per l’impatto devastante nell’inizio di Milano.

COACH : Ergin Ataman, martellante in attacco e mai dono in difesa.

Quintetto : Shved, James, Melli, Leday, Hines

Sesto uomo : Bobby Dixon, spaventoso in 10′ di utilizzo.

Best team : Real Madrid

Playoff : Real, Fenerbahce, Cska, Barcellona, Panathinaikos, Olympiacos, Efes, Olimpia/Zalgiris.

Rimonta : Khimki e Zalgiris.

Sorpresa : Efes, ovviamente.

Nota tecnica : mentalità costante e cvalutazione delle scelte importante per tutti i 40′ di gioco.

 

Laura Cristaldi

MVP : Kostas Sloukas. “Clutch”, completo, ha preso in mano la squadra dopo la partenza di Wanamaker.

COACH : Obradovic, senza dubbio. E’ superiore, poi vengono gli altri.

Quintetto : Calathes, Sloukas, Datome, Printezis, Vesely.

Sesto uomo : Jaycee Carroll. E’ il Lou Williams d’Europa.

Best team : Fenerbahce.

Playoff : Fenerbahce, Cska, Real, Panathinaikos, Olympiacos, Efes, Barcellona, Zalgiris. temo che l’Olimpia si stia sgonfiando, dipendendo troppo dalla genialità dei singoli.

Rimonta : Maccabi e Bayern per i loro roster.

Sorpresa : Efes, non ci piove!

Nota tecnica : Tanti punti a referto e non per difese scarse. Il ritmo è più alto, si tira di più.

 

Marta Bollini

MVP : Alexey Shved

COACH : Dimitris Itoudis

Quintetto : Calathes, James, Higgins, Clyburn, Vesely

Sesto uomo : Gudaitis

Best team : Cska, Fenerbahce e Real, un abisso a avanti alle altre

Playoff : Real, Fenerbahce, Cska, Olympiacos, Efes, Olimpia e due tra Pana, Barça e Baskonia.

Rimonta : Baskonia e Zalgiris

Sorpresa : Efes. Solida, continua e ben allenata.

Nota tecnica : Pick and roll e letture. Fondamentale l’asse play-pivot, con “spacing” e “timing” perfetti per obbligare la difesa a scelte precise.

 

Dario Destri

MVP : Cory Higgins, arma in più di Mosca.

COACH : Ergin Ataman: 8-2 con l’Efes sa di impresa.

Quintetto : James, Shved, Higgins, Vesely, Tavares.

Sesto uomo : Rodriguez, anche se come “sesto” è finto.

Best team : Fenerbahce, la solita macchina perfetta.

Playoff : Real, Fenerbahce, Cska, Barcellona, Zalgiris, Olympiacos, Efes, Olimpia

Rimonta : Khimki risalirà, ma senza fare i PO. Occhio al Bayern.

Sorpresa : Bayern, molto più solida del previsto.

Nota tecnica : Faccio fatica a pensare a questa stagione. Due anni di nuovo format e bisogna già adeguarsi ad uno più esteso. La prossima stagione a 18 squadre rivoluzionerà gestione, mercato e rotazioni. Ci vuole la panchina a 13/14 giocatori ?

 

Massimo Mattacheo

MVP : Cory Higgins: devastante, inarrestabile a tratti. Vero ago della bilancia CSKA, con rendimento irreale e percentuali eccellenti.

COACH : Ergin Ataman per aver rivoltato come un calzino una squadra che partiva dall’ultimo posto.

Quintetto : James, Shved, Higgins, Moerman, Tavares

Sesto uomo : Gigi Datome

Best team : Real Madrid, perché Laso lo adatta ad ogni esigenza che debba affrontare.

Playoff : Real, Fenerbahce, Cska, Barcellona, Panathinaikos, Olympiacos, Efes, Olimpia

Rimonta : Khimki

Sorpresa : Barcellona in positivo, Maccabi e Baskonia in negativo.

Nota tecnica : Distanza ampliata tra le tre big (Real, Cska e Fener) e le altre, con livello comunque alto e lotta tra 7/8 squadre per l’ultimo posto alle F4.

 

 

Next Post

Bayern Monaco più pronto del Khimki nella trincea dell'Audi Dome

Il Bayern Monaco torna al successo in Turkish Airlines Euroleague. Nel ricco giovedì di questo undicesimo turno di regular season, il team bavarese guidato in panchina da coach Dejan Radonjic, dopo la sconfitta incassata sul campo del rigenerato Maccabi Fox Tel-Aviv, lotta, soffre e vince tra le mura amiche dell’Audi […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: