opinioni

Il punto della settimana di Toni Cappellari – La Reyer è l’unica, credibile, anti-Olimpia

– Il Corriere della Sera scrive di basket femminile per ben due giorni . Definisce Marco Crespi stonato e poi, in una brillante intervista fatta da De Ponti a Raffaella Masciadri, quest’ultima dice di sentirsi umiliata dall’allenatore.

– Alessandro Araimo (grande capo di Discover ed Eurosport), a cui i tifosi di pallacanestro devono un grazie per l’esposizione del basket a tutti i livelli, è uno dei candidati per la posizione di A.D. della LegaCalcio.

– La dirigenza in una squadra serve eccome. Pistoia, super società, non ha fatto una piega con le sconfitte in serie di inizio campionato. Iozzelli e company hanno supportato Andrea Ramagli e, non a caso, sono arrivate due vittorie in trasferta.

– Denis Quarta era da me considerato il miglior arbitro emergente. Domenica a Milano è stato il peggiore in campo . Denis, datti una mossa.

– La speranza è che FIBA e EUROLEAGUE si accordino e finisca questo squallido scempio di date. L’unica vittima è la pallacanestro.

– La Reyer vola e sarà l’unica anti-Olimpia. I veneziani demoliscono Avellino. De Raffaele gestisce al meglio i suoi giocatori con Watt e Haynes sugli scudi.

– Forse con il ritorno del Presidente Landi salterà la panchina della Pallacanestro Reggiana. In prima fila per la sostituzione Pillastrini e Boniciolli.

– I problemi fuori dal campo attanagliano la società canturina, ma il futuro sembra più roseo. I soci di minoranza si accolleranno i costi e le spese fino alla fine del campionato ed è in arrivo Bruno Arrigoni per gestire il tutto.

– Torino perde la decima partita consecutiva e Larry Brown torna negli States per un controllo medico… Così non ci si salva.

– La Pallacanestro Varese sugli scudi.  E’ terza in classifica vincendo  la quinta partita stagionale. Il merito è ovviamente di coach Attilio Caja che dice di non aver più parole per magnificare squadra e pubblico.

– Al Festival del Cinema Sportivo proiettato un SUPER documentario che celebra la vittoria yugoslava a Bormio (1987) ai Mondiali Juniores. Super Djordjevic nella descrizione della manifestazione, con l’azzurro Pessina e coach Faina.

– Dan Peterson la scorsa settimana sul Wall Street Journal è celebrato come merita. Qualche imprecisione, ma sempre d’attualità.

– Su Tuttosport, qualche giorno fa,  due pagine ad esaltare Federico Buffa che nomina mille persone e si dimentica del suo vero padre Aldo Giordani.

– Malagò, Presidente CONI, è accerchiato da politici e Presidenti di Federazione: “Giovanni non mollare”.

– Nel match clou della scorsa giornata Reyer-Olimpia, in mezzo a mille stranieri, i migliori in campo sono gli italiani Tonut e De Nicolao per la Reyer e Cinciarini per l’Olimpia . Gli ITALIANI ci sono bisogna farli giocare.

– Fortitudo Bologna e Virtus Roma dominano la A2. Speriamo non mollino: la pallacanestro italiana necessita sia di Roma che di due squadre a Bologna.

Toni Cappellari

 

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.