opinioni

Il punto della settimana di Toni Cappellari. Da Cesare Rubini a Dan Peterson…

Marcelo Brozovic, star dell’Inter, come tutti i croati ama la pallacanestro. Infatti se non è impegnato con i nerazzurri non si perde una partita dell’Olimpia Milano . Spesso è accompagnato da Dejan Stankovic ex-Inter, nonché dal compagno di squadra Ivan Perisic.

Bruno Cerella troneggia sui giornali di gossip più che su quelli sportivi per la sua presunta “love story” con Belen Rodriguez.

Francesco Totti, in vacanza in USA, ha assistito a Knicks-Pacers. Riconosciuto dallo speaker, è stato chiamato al centro del campo per un applauso del pubblico presente.

– Il 2 novembre, giorno dei morti, Cesare Rubini avrebbe compiuto 95 anni . Guai a chi gli faceva gli auguri di buon compleanno. Ovviamente Casalini, Roggiani ed il sottoscritto, dall’ufficio vicino nella sede di via Caltanissetta, intonavamo ” Tanti Auguri a te ……..” . Il Principe impazziva.

– Non ci ha messo molto Antonella Clerici ( amante della pallacanestro come vi dicevo settimana scorsa)… Ha invitato a Portobello la Nazionale Over 70, vicecampione d’Europa, Papetti e Cavallini con Peterson , che non si capisce cosa c’entri con la squadra che è allenata da Gianni Trevisan.

Presidente Petrucci, dica al suo Segretario Generale Maurizio Bertea che a Milano, negli impianti comunali di MilanoSport,  ben due Federazioni hanno il Centro Federale: Centro Pavesi Volley ( la mitica squadra femminile medaglia d’argento si è allenata li per ben quattro anni) e il Centro Bonacossa tennis da tavolo.

Michele Vitali con Andorra ha battuto il Real Madrid 107-105. Diciassette punti e una bomba a 37″ dal fiscio finale. BRAVO MICHELE

– Un altro italiano si è distinto nelle partite di domenica: Stefano Tonut. Ultimamente, vuoi per gli infortuni, era un po’ in ombra. Contro la Virtus Bologna ben ventun punti con 8/10. Una bella notizia per coach Meo Sacchetti, dopo aver giocato già un’ottima gara a Trento.

Con le nuove regole non si sa più quando è PASSI e quando non lo è. Forse era meglio prima…

Trento è in crisi, ma vedrete che una società seria come quella gestita da Longhi e Trainotti non caccerà coach Maurizio Buscaglia (miglior coach nella LBA 2015 e miglior coach nell’Eurocup 2016).

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...