opinioni Partite Turkish Airlines Euroleague

Barcelona Lassa finalmente in salute. Nessuna chance per il Maccabi Fox Tel-Aviv

Il Barcelona Lassa comincia finalmente a trovare continuità. La compagine blaugrana fa suo il quarto match in cartello in questo quinto turno della Turkish Airlines Euroleague al cospetto di un Maccabi Fox Tel-Aviv alla ricerca di sè stesso dopo il K.O. rimediato nello scorso turno in casa dell’Olympiacos di coach David Blatt. Al Palau Blaugrana gli spagnoli, nel giorno del rientro di ‘ReJuan Carlos Navarro da spettatore, spazzano via le certezze del team israeliano guidato da coach Neven Spahija grazie ad un fenomenale terzo parziale di gioco. Per gli uomini di coach Svetislav Pesic, dunque, momento positivo importantissimo in questo inizio di Eurolega che proietta al momento il Barcelona Lassa in zona Playoff.

Andiamo, di seguito, ad analizzare Barcelona Lassa-Maccabi Fox Tel-Aviv terminata con il punteggio finale di 74-58 con la nostra consueta analisi in 5 punti.

  • 25-7. È il punteggio con cui si è chiuso il terzo parziale di gioco, che ha praticamente consegnato la pratica nelle mani del Barcelona Lassa. Dopo i tanti errori messi in mostra nel primo tempo, la squadra di coach Pesic spinge al massimo in attacco e stringe  le maglie in difesa sin dall’inizio del secondo tempo. Subito dopo due minuti del terzo parziale il Maccabi sembra in balia degli avversari, costringendo ad alzare bandiera bianca in questo match decisamente molto prima del previsto. Poi al resto ci pensano due triple spezza-equilibrio messe a segno dall’ottimo Kyle Kuric (13 punti, 2 rimbalzi e 1 assist in 28 minuti di gioco).
  • 46. Sono i rimbalzi totali conquistati dal Barcelona in questo incontro. Pesa troppo l’assenza del big man Tarik Black in casa Maccabi per fermare la fisicità e la dirompente forza fisica di Ante Tomic, Pierre Oriola e Victor Claver (22 rimbalzi combinati in questo match). Tutta questa forza a rimbalzo, specie in attacco (14-5 il confronto fra le due squadre alla voce rimbalzi offensivi), regala extra-possessi vitali per il gioco del Barça, che in situazione di secondo gioco a difesa schierata è riuscita a trovare punti e respiro anche quando il Maccabi si stava giocando al meglio le proprie chance di vittoria al Palau Blaugrana.
  • Amnesie e gestione della palla ancora da rivedere in casa Barcelona Lassa. È pur vero che siamo alla quinta giornata di Eurolega, ma in questi momenti della stagione bisogna già cominciare a capire perfettamente il timing e le scelte offensive da fare contro la difesa schierata. In casa Barcelona Lassa, il problema è evidente specie nel primo tempo. Le 15 palle perse totali (di cui ben 8 dopo i primi 20′ di gioco), combinate ai tanti errori su extra-pass e circolazione di palla rapida e perimetrale del Maccabi nel secondo quarto, stavano indirizzando l’incontro a favore degli ospiti. Coach Pesic lo ha confermato al termine del match, capendo che la soluzione partiva proprio dalla transizione difensiva, ribaltando così a proprio favore l’inerzia dell’incontro.
  • Scottie Wilbekin non pervenuto. I problemi in casa Maccabi Fox Tel-Aviv sono tanti. L’assenza prolungata di Jeremy Pargo oltre a quella già citata di Tarik Black, accorciano notevolmente le rotazioni del team israeliano. I soli Johnny O’Bryant III e DeAndre Kane stanno rendendo con continuità, ma la stanchezza e l’usura si sta facendo notare per i due giocatori americani. Se a tutto questo aggiungi una prestazione da 2 miseri punti di Scottie Wilbekin, la situazione si fa veramente critica.
  • Asse Tomic-Pangos fondamentale per i blaugrana. Sarà questo l’ago della bilancia per il Barcelona Lassa in questa regular season di Eurolega. Se il play canadese con passaporto sloveno ex Zalgiris Kaunas sta già cominciando a macinare miglioramenti in campo (7 punti, 6 assist e 1 rimbalzo n 26′ di gioco), il pivot croato in questo momento è l’elemento imprescindibile del roster blaugrana. I 12 punti, 8 rimbalzi e 1 assist in 27′ di gioco fatti registrare da Ante Tomic si rivelano decisivi per gli equilibri dell’incontro. Poi se il big man croato culmina con la sua serata, diventando il leader all-time di canestri realizzati da 2pt, nella serata del ritorno di Juan Carlos Navarro, è la miglior iniezione di fiducia per preparare al meglio la trasferta di settimana prossima contro il Khimki di coach Bartzokas.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...