Campionati Esteri Partite spagna

Al via le semifinali di Liga ACB; Real-Gran Canaria e Baskonia-Barcellona per la finale

Quarti di finale archiviati in Liga ACB e primo verdetto della stagione: sarà l’Herbalife Gran Canaria la quarta squadra spagnola a disputare la stagione 2018-19 di Turkish Airlines Euroleague, come migliore piazzata oltre ai 3 team con licenza A, Real Madrid, Baskonia e Barcellona.

Le semifinali, al meglio delle 5 gare, e vedranno opporsi Real Madrid – Gran Canaria e Barcellona – Baskonia.

 

  • REAL MADRID – HERBALIFE GRAN CANARIA

 

Si prospetta un altro viaggio alle isole canarie per i blancos che, dopo aver superato 2-0 Tenerife nei quarti, si giocheranno l’accesso alla finale contro l’Herbalife Gran Canaria. Real che punta alle settima finale consecutiva (ultima eliminazione nel 2010-11 ad opera di Bilbao) con la storia dalla propria parte: i madrileni non sono mai stati sconfitti da Gran Canaria nella post-season (5-0 totale), non è mai accaduto nei playoff di Liga ACB che la quinta squadra classificata in stagione regolare abbia eliminato la prima e l’ultima volta che il Real ha vinto l’Eurolega (2015) aveva poi trionfato anche in campionato. La squadra allenata da Casimiro ha però eliminato gli uomini Laso nella semifinale di Supercoppa di quest’anno, tenutasi proprio alla Gran Canaria Arena.

Felipe Reyes probabilmente entrerà nella storia della Liga, in quanto con 754 partite disputate si trova a solo due incontri da Rafa Jofresa, attuale detentore del record dell’era ACB (dal 1983). Nella top 10 è presenta anche Pablo Laso con 624 partite. Il lungo blanco detiene già il primato per rimbalzi totali 4.529 e il sesto posto per punti relizzati 8.010.

Stagione già negli annali per i canarii che per la seconda volta accedono alla semifinale e per la prima volta nella loro storia hanno ottenuto la qualificazione alla Turkish Airlines Euroleague.

Alla vigilia della prima partita della serie J.C. Carroll, grande protagonista nei quarti per il Real, sottolinea che affronteranno “una squadra che ha fatto la storia e che ha eliminato un buon team come il Valencia Basket. Hanno buoni giocatori e sarà un confronto fisico a cui dovranno essere preparati. Dopo la vittoria di Belgrado (la decima Eurolega del club) abbiamo vissuto una settimana complicata, con pochi allenamenti. Ora però stiamo bene, con molta voglia di competere e tutti si stanno allenando al top”.

Palla a due Domenica 3 Giugno alle 18:30 alla WiZink Arena di Madrid.

 

  • KIROLBET BASKONIA – FC BARCELLONA LASSA

 

I baschi arrivano a questa semifinale dopo aver disputato un’ottima regular season sia in campionato (2o posto con record di 25-9) che in Eurolega (7o posto, 16-14 e onorevole resa ai playoff per 3-1 contro i futuri finalisti del Fenerbahce). Nei quarti hanno affrontato Malaga, altra squadra partecipante alla massima competizione europea, ottenendo un perentorio +33 nella somma delle due partite vinte contro gli andalusi. Debole l’impatto nei quarti di Tornike Shengelia (unico elemento del quintetto ideale di Liga presente in questa semifinale), con 5 e 8 punti in 40’ totali. Leader partito in sordina ma ottimo gioco di squadra in attacco (11 uomini a segno in gara1 e 10 in gara2) e difesa attenta mostrata dagli uomini di Pedro Martinez, campione in carica col Valencia Basket.

Accesso al secondo turno di questa postseason molto più sudato dai catalani, che hanno piegato la resistenza di Andorra solo in gara3. Partenza in salita con la pesante sconfitta in casa per 76-94 e brividi in gara2 con la vittoria strappata solo nel finale (81-85) grazie anche a uno strepitoso Ante Tomic da 19 punti e 31 di valutazione. Larga invece la vittoria in gara3 (91-71) con i pirenaici privi di energie dopo lo sforzo prodotto nei primi due incontri. Il Barcellona si è così lasciato alle spalle i fantasmi dell’eliminazione ai quarti dello scorso campionato ad opera del Valencia Basket.

Baskonia che parte col favore del pronostico nonostante sia stato eliminato nelle ultime 4 semifinali disputate e non acceda alla finale dal 2009-10. Trend opposto per i blaugrana che hanno vinto le ultime 10 semifinali giocate siano stati eliminati a questo punto della competizione solo 5 volte su 31 dall’1983. Lo scorso anno entrambe le squadre sono state sconfitte dai futuri campioni del Valencia Basket e si è così giocata la prima finale senza nessuno dei due team dopo 23 stagioni consecutive.

Sarà sfida in regia tra Heurtel e Granger, rispettivamente secondo e terzo miglior assist-man della Liga.

Per Pedro Martinez “sarà una serie molto aperta, difficile e appassionante, in cui giocare “normale” non sarà sufficiente per avere la meglio.”. Il coach dei baschi teme inoltre la fisicità della difesa blaugrana e l’impatto dei loro lunghi, come Tomic e il neo arrivato Jalen Reynolds, con l’ex Reggio Emilia che sta avendo un impatto sempre maggiore di partita in partita.

“Alcuni pensavano che la nostra storia ai playoff sarebbe terminata presto, invece siamo ancora vivi”. Così ha esordito Pesic dopo la sofferta vittoria contro Andorra. Ha poi elogiato l’apporto di Navarro in gara3, utile alla causa sia dal punto di vista mentale, con la sua indiscussa leadership, sia tatticamente col tiro dalla lunga distanza.

Palla a due Lunedì 4 Giugno alle 21:00 alla Fernando Buesa Arena di Vitoria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.