opinioni Partite Senza categoria

Il Real batte Bamberg e trova il Pana ai playoff

Nell’ultima partita della stagione regolare 2017/18 di Turkish Airlines Euroleague il Real Madrid ha ospitato alla Wizink Arena il Brose Basket Bamberg. I padroni di casa hanno trovato il miglior Randolph della stagione e cinque uomini in doppia cifra che, uniti a un cambio di passo difensivo nel secondo tempo, li hanno portati alla vittoria per 106 a 86 contro un Bamberg concentrato sulla sua difficile situazione in Bundesliga.

Analizziamo la partita attraverso i consueti 5 punti.

 

  • Il Real Madrid si è presentato alla palla a due già certo (il Panathinaikos aveva vinto la sera prima a Milano e la partita dell’Olympiakos, sconfitta a Kaunas, si era disputata alle 18, ora Spagnola) del quinto posto in classifica e del conseguente svantaggio del campo nel primo turno di playoff. Vincendo ha portato il suo record a 19-11, agganciando le due quadre di Atene e “invertendone” il posizionamento. Affronterà quindi il Panatinaikos in una sfida che si preannuncia molto equilibrata. Gli ateniesi si erano qualificati al quarto posto anche lo scorso anno, ma il fattore campo non si era poi dimostrato decisivo nel secco 0-3 subito dai futuri campioni del Fenerbahçe.

 

  • Palle perse e controllo del ritmo si sono dimostrati la chiave della partita. Contro un avversario con un roster lungo e qualitativo come quello dei madrileni, ogni errore si paga con parziali fulminei. Così inizio ad handicap per Bamberg, 3 palle perse nei primi due minuti e secco 7-0, chiuso da un “mulinello” dell’MVP Randolph. Poi i tedeschi sono riusciti a eseguire meglio in attacco, selezionando meglio i tiri e bilanciando il rientro difensivo, giocando alla pari con una delle migliori squadre d’Europa per tutto il primo tempo. Al rientro dalla pausa però i blancos hanno stretto le maglie in difesa e accelerato in attacco, trovando molti punti in transizione e chiudendo il 3° quarto sul più tredici. L’ultimo quarto poi è servito solo a portare il risultato definitivo sul 106-86.

 

  • Salute, punto su cui si è concentrato Pablo Laso, allenatore del Real Madrid, nella conferenza stampa post-partita. Ha dichiarato di non pensare ancora alla serie di playoff che li aspetta, contro una grande squadra e senza il vantaggio del campo, ma di voler lavorare per provare a recuperare tutti gli infortunati. Ayon è rientrato subito in forma e a breve dovrebbero tornare anche Tavares e Campazzo. Llull sta migliorando e sarà una sfida riuscire a reinserirlo pian piano nel meccanismo della squadra.

 

  • Partita da MVP per Anthony Randolph, alla sua miglior prestazione stagionale da 23 punti con 4/4 dalla lunga distanza, 5 rimbalzi, 4 assist e 5 palle rubate. In doppia cifra anche Rudy Fernandez (10 e 6 asist), Doncic (12), Ayon (14 e 8 rimbalzi) e Carrol (19). Per gli ospiti altra ottima partita per Daniel Hackett, migliore dei suoi con 17 punti, seguito da Musli (16 e 8 rimnalzi), Rubit (12) e Wright (11).

 

  • Partita vista come un allenamento di lusso per la Bundesliga da coach Luca Banchi, impegnato nel cercare il miglior piazzamento playoff possibile (al momento Bamberg è ottava con una vittoria di scarto sulla nona), per poi tentare l’impresa di vincere un campionato iniziato molto male per la squadra della franconia, che ha esonerato Trinchieri a Febbraio. Il primo posto finale è l’unica possibilità per il Bamberg di confermarsi partecipante alla prossima stagione di Turkish Airlines Euroleague.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...