opinioni Partite

Spagna: Il “duopolio calcistico” torna a dominare anche nel basket

Sarà FC Barcelona contro Real Madrid la finale della Copa del Rey 2018 che si sta disputando nella splendida cornice della Gran Canaria Arena di Las Palmas. Dopo due stagioni di “apertura”, dovute soprattutto alla debacle del Barça, durante le quali altre squadre erano riuscite a disputare la finale contro il Real Madrid: l’Herbalife Gran Canaria due anni fa e il Valencia Basket l’anno scorso, a decidere chi sarà il campione di quest’anno tornerà ad essere un “clásico”.

I blaugrana, freschi della “cura” Svetislav Pesic, che da poco ha preso il posto di Sito Alonso in panchina, hanno affrontato l’impegno con la Coppa rinvigoriti e senza nulla da perdere. Dopo aver battuto il Baskonia ai quarti, al termine di una sfida emozionante e decisa all’ultimo minuto, il Barça ha avuto la meglio in semifinale contro i padroni di casa dell’Herbalife Gran Canaria, imponendosi per 74-87 con una gran prova corale. I 14 assist di Thomas Heurtel forse sono la statistica più rilevante di una squadra che un paio di settimane fa sembrava aver toccato fondo. Quattro uomini in doppia cifra (Pierre Oriola con 14 punti, Heurtel 13, Ribas e Hanga 12) e tutti i giocatori che sono scesi in campo hanno contribuito in un modo o nell’altro al successo. A nulla sono servite le cinque triple consecutive di Markus Eriksson (25 punti) da parte del Gran Canaria: il pubblico locale non potrà rivedere i propri beniamini in finale.

Dall’altra parte ci sarà il Real Madrid, che disputerà la sua quinta finale di Copa del Rey consecutiva, avendo vinto le ultime quattro edizioni del torneo. I blancos, primi in campionato e unica squadra spagnola in posizione Playoffs in Eurolega, erano e sono i grandissimi favoriti ad alzare nuovamente al cielo l’ambito trofeo. Dopo aver eliminato l’Unicaja Málaga ai quarti, gli uomini di Pablo Laso si sono imposti 59-77 all’altra squadra dell’arcipelago: l’Iberostar Tenerife. Luka Doncic, autore di 17 punti, 7 rimbalzi, 5 assist e 4 recuperi (28 di valutazione) è stato il trascinatore dei suoi. In doppia cifra anche Jaycee Carroll (14 punti), e Rudy Fernández e Trey Thompkins con 13.

Barça e Real Madrid tornano a disputarsi un trofeo come nella finale ACB di due anni fa, vinta per 3-1 dal Real Madrid. Prima dell’incursione a sorpresa del Valencia Basket con la vittoria in campionato nella scorsa stagione, Barça e Real Madrid si erano disputati i cinque titoli precedenti, con un “duopolio” molto simile a quello vissuto a livello calcistico. Gli infortuni del Valencia Basket e le rose uno scalino più in basso di Unicaja, Baskonia e delle squadre canarie hanno contribuito a dare vita a questo nuovo “clásico”. Appuntamento domenica alle 18.30.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...