Brose Bamberg, squadra regina delle rimonte impossibili

Il Brose Bamberg l’ha fatto di nuovo. Un’altra incredibile rimonta per la compagine allenata da Andrea Trinchieri ha permesso di battere per 83-82 il Valencia Basket nella partita valevole per la nona giornata di Turkish Airlines Euroleague e portarsi sul 5-4, in piena lotta per i Playoffs.

A parte i primi minuti, nei quali i campioni di Germania si erano trovati avanti 16-11, il Valencia Basket aveva dominato in lungo e in largo per buona parte della sfida, giocando con sicurezza nonostante i cinque infortunati e raggiungendo il +16 nel terzo quarto. Quando mancavano cinque minuti dalla fine dell’incontro, una tripla di Sam Van Rossom fissava il 62-77 nell’elettronico. Sembrava fatta per i valenciani, reduci da quattro sconfitte consecutive in Eurolega, invece un parziale di 21-5 cambiava completamente le sorti dell’incontro, e i tre tiri liberi lanciati nel finale da Ricky Hickman sancivano il successo locale.

Analizziamo la sfida attraverso i nostri classici cinque punti.

  • Il Brose Bamberg ha battuto tutte le squadre spagnole che ha affrontato finora. La compagine allenata da Andrea Trinchieri ha vinto cinque partite in quest’edizione dell’Eurolega, a parte la Stella Rossa Belgrado, i tedeschi hanno sbancato Malaga e poi battuto Baskonia, Barça e Valencia in casa. Il 21 dicembre arriva il Real Madrid… Luka Doncic e compagni sono avvisati.
  • Il Valencia Basket viaggiava in Germania senza cinque componenti della rosa fuori per infortunio. Ai già conosciuti fortait di Latavious Williams e Antoine Diot, appena operato a un ginocchio e inattivo ancora per 4-5 mesi, si sono aggiunte le defezioni di Alberto Abalde, Bojan Dubljevic e Rafa Martínez. Giocando due competizioni così esigenti come campionato spagnolo ed Eurolega, dover rinunciare a 5/12 del roster non è di certo facile, e questo è probabilmente uno dei motivi della debacle degli ultimi minuti.
  • Il Brose Bamberg non è nuovo alle rimonte impossibili. Dopo aver ribaltato un -26 contro il Barça la settimana scorsa, i tedeschi hanno fatto lo stesso contro il Valencia Basket, rimontando un -16. Dall’altro lato, invece, il Valencia Basket sta prendendo la brutta abitudine di farsi rimontare vantaggi ingenti, come ad esempio era successo la scorsa settimana contro l’Olimpia Milano, quando i ragazzi di Txus Vidorreta avevano buttato al vento un +17.
  • Daniel Hackett è tornato. L’azzurro era assente da inizio mese per un fastidio muscolare e dopo tre settimane ha rivisto il parquet, dando il suo contributo all’esaltante successo dei suoi. Sceso in campo con il quintetto titolare, Hackett ha lavorato con grinta a tutto campo, mettendo a referto 9 punti (3/5 in tiri da due, 1/3 in triple), 2 rimbalzi e 4 assist in 25 minuti.
  • Ricky Hickman è tornato quello dei tempi migliori. Se il Bamberg è riuscito a vincere questa complicata sfida contro gli spagnoli gran parte del merito è suo: 26 punti con statistiche notevoli (3/4 da due e 5/8 in triple) e la giocata clutch nel finale, con il fallo subito oltre l’arco dei 6.75 e i tre decisivi tiri liberi realizzati con freddezza.
Next Post

Milano non coglie l'attimo, la solidità dell'Olympiacos emerge nel finale

L’Eurolega è una competizione di altissimo livello, che spessissimo vede le gare decidersi per una serie di dettagli che portano a punteggi dalle differenze minime, ma significative in termini di spessore. E’ la storia di Milano contro l’Olympiacos, gara equilibrata, per certi versi intensa (per altri, vedi difesa, no), che […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: