Annunci
Regular Season 2018-2019

L’importanza di avere il Chacho: il dominio del Cska contro il Panathinakos passa dalle sue mani

Il Cska vince agilmente il big match contro il Panathinaikos, che nulla può contro l’armata russa. Vittoria degli uomini di Itoudis sostanzialmente mai in discussione anche se i russi tardano a chiudere la sfida, ma da una parte c’è Sergio Rodriguez e questo basta e avanza. Ecco i nostri 5 punti di analisi.

-Partiamo subito dal dire che la partita è stata “rovinata” dalla doppia espulsione di Gist e De Colo. Il Cska perde uno dei suoi leader, al quale però può sopperire, mentre i greci perdono un elemento di equilibro estremamente importante. Gist è fondamentale nel lato difensivo col suo atletismo e la sua forza a rimbalzo, si può dire che la perdita è stata più pesante per Xavi Pascual.

-Chacho to Hines, semplicemente pallacanestro di un’altra categoria. Il duo funziona splendidamente, e se nel finale è lo spagnolo a chiudere la sfida con le sue triple, durante i precedenti quarti ha dominato l’ex Veroli, su precisi assist dell’ex Real Madrid. Per Hines 21 punti con 9/10 dal campo, Rodriguez chiude con 25 punti 9 assist e 5/9 dall’arco. Inarrestabili.

-Thanasis Antetokounmpo si conferma uno strepitoso talento fisico, ma tecnicamente molto acerbo. Il fratello del più famoso Giannis non brilla confermando tanto istinto ma poca tecnica, come dimostra il suo tiro. Esemplificativo un terzo tempo in cui fa al ferro con la mano opposta, subendo una facile stoppata. Uno come lui non può e non deve farsi stoppare, il lavoro è tanto ma il materiale c’è.

-Per il Panathinaikos solo due giocatori in doppia cifra (Rivers e Singleton) con solo Chris facente parte del quintetto. Troppa poca la produzione dei restanti giocatori, non si può pensare di competere a Mosca senza un contributo di rilievo da ogni singolo giocatore.

-Ma forse alla fine il Cska è semplicemente troppo profondo. Una squadra che, pur perdendo De Colo, si permette di concedere solo garbage time a Fridzon, 9 minuti a Hunter e 12 a Khryapa. Solo Antonov rimane seduto in panchina, ma la qualità del roster è semplicemente impressionante

Annunci

Dario Destri

Basket come droga. Da anni presente al Forum in tribuna stampa, nel mentre continuo a sognare un titolo dei Phoenix Suns, se non amate Steve Nash non vi voglio nemmeno conoscere (semi-cit.) Non esiste niente di più bello di una Final Four di Euroleague

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: