Annunci
Regular Season 2018-2019

Il momento più bello dell’anno. Il momento dei Playoffs di Euroleague

Il momento più bello della stagione è arrivato. Il 18 aprile iniziano i playoffs di Euroleague, i primi della nuova era della massima competizione continentale. Le sfide sono interessanti e la qualità non manca, proviamo allora ad analizzare le 4 serie che porteranno alle Final Four di Istanbul

Real Madrid (1) – Darussafaka (8)

Gli uomini di David Blatt si trovano di fronte alla difficile sfida del Real Madrid, i favoriti numero uno per alzare la coppa nella finale di Istanbul.
Il Darussafaka ha chiuso in crescendo la regular season, strappando nel finale il biglietto per i playoffs contro i serbi della Stella Rossa. Molto passerà dalle mani di Brad Wanamaker, autore di una stagione di assoluto livello con 16.2 punti e 4,7 assist a partita, tirando col 40% dall’arco. La sua presenza fisica potrebbe essere importante per contenere le scorribande di Sergio Llull, serio candidato al titolo di MVP. Nonostante le percentuali non esaltanti da 3 (32%) la pericolosità perimetrale dello spagnolo è nota, soprattutto quando la palla scotta. Occhi puntati anche sull’astro nascente Luka Doncic, il quale gioca già come un veterano e i cui lampi di genio potrebbero abbagliare chiunque seguirà la serie.

La differenza però potrebbe farsi sotto canestro, dove il Real vanta l’esperienza di Reyes e il talento di Ayon, combinati con lo straripante atletismo di Anthony Ranndolph. Propio l’americano potrebbe essere un fattore decisivo, in stagione discontinui e abbastanza “anarchico” se mi passate il termine, ma quando si dimostra concentrato sul gioco è uno dei giocatori più dominanti d’Europa.

Blatt risponde con il talento cristallino di Ante Zizic, che seppure giovane e privo di esperienza ad alto livello, può essere un fattore a rimbalzo e in attacco, dove potrebbe intasare l’area per creare spazio ai tiratori.

Pronostico: 3-1 Real Madrid

Cska Mosca (2) – Baskonia (7)

Forse la serie che pare più chiusa al pronostico. Al netto dei problemi fisici la squadra russa gioca un basket spumeggiante trascinata dalle stelle di Milos Teodosic e Nando De Colo.

Il francese chiude la regular season nel club del 50-40-90 al tiro mentre il serbo è il solito genio dell’assist (7,2 di media) con la capacità di innescare chiunque in qualsiasi momento. Ne trae beneficio il solito Kyle Hines mentre un vero uomo cardine del Cska è Vorontsevich con la sua solidità e il suo micidiale 50% dall’arco rovinato solo dal 52% dalla linea della carità.

Il Baskonia è una squadra che si è più volte rinforzata in stagione, stravolgendo il roster. Spiccano però i nomi di Shane Larkin (13 pt e 5,7 assist a partita) e Voigtmann (10+7) tra i leader principali. Da non sottovalutare la capacità offensiva di Beaubois, capace di colpire dall’arco in qualsiasi momento, mentre permane il mistero su Andrea Bargnani, il quale non vede il campo di Eurolega da Febbraio e ha giocato solo 15 partite mostrando in alcuni casi il suo talento offensivo ma anche i limiti strutturali e fisici, infatti i continui infortuni lo hanno bloccato più volte.
Il Baskonia per mettere in discussione la serie ha bisogno del 100% da tutti i suoi componenti, mentre la sensazione è che lo strapotere dei russi sia difficilmente contenibile in ogni ruolo.

Pronostico: 3-0 Cska

Olympiakos Pireo (3) – Anadolu Efes (6)

Sfida che si annuncia equilibrata nel primo dei due confronti Grecia-Turchia.

L’Olympiakos ha chiuso in calando la regular season con 4 sconfitte nelle ultime 5 partite, compreso lo scontro diretto contro l’Efes dove Heurtel ha trascinato i turchi con 18 punti e 5 assist. È proprio il francese il pericolo pubblico numero 1 con i suoi 13 punti e quasi 6 assist di media, è capace di innescare qualunque compagno di squadre, specialmente Derrick Brown, abile realizzatore e solido rimbalzista.

Per l’Olympiakos sarà fondamentale contenere l’energia di Dunston, sempre un fattore in fase difensiva, e per fermarlo sarà decisivo l’atletismo di Birch.

I greci rispondono con il collaudato duo Spanoulis-Printezis, con Dio Vassilis sottotono in questa regulars season (solo 28% da tre) ma la storia ci insegna che sa accendersi quando conta. Il confronto Spanoulis-Heurtel è una delle cose più interessanti di questi playoffs.

Printezis invece è ormai uno dei migliori 4 in Europa e vanta numeri di altissimo livello compreso un 40% dall’arco che può aprire molti spazi a ai suoi compagni di squadra per attaccare il ferro.

Pronostico: Veramente difficile decidere, ma il fattore campo del Pireo potrebbe essere importante. 3-2 Olympiakos

Panathinaikos Atene (4) – Fenerbahce Ulker (5)

Diciamoci la verità, tutti ci saremmo aspettati di vedere il Fenerbahce contendere i primi posti. Invece, a riprova di come questa Eurolega sia una cosa completamente nuova e da scoprire, li troviamo senza il fattore campo e in un momento non proprio positivo.
Per gli uomini di Obradovic la regular season si è chiusa con 4 sconfitte nelle ultime 5 partite, dove l’unica vittoria è stata contro il derelitto Barcellona. Non proprio il miglior biglietto da visita per i playoffs.

Totalmente diverso il finale di stagione del Panathinakos che vanta una striscia aperta di 5 vittorie consecutive comprese quelle contro Real Madrid e Cska Mosca.

Obradovic però vanta un roster lunghissimo, capace di trovare uomini di talento diversi ogni sera. Il punto fermo è sicuramente Ekpe Udoh, centro che ha dominato la regular season e vero fattore difensivo nell’area turca. Bobby Dixon rappresenta la solita imprevedibilità, capace di decidere o perdere partite, mentre è da verificare la tenuta fisica di Bogdan Bogdanovic, senza il quale il Fenerbahce ha fatto molta fatica. Oltre a Udoh la sicurezza si chiama Kostas Sloukas, freddezza fatta a persona sempre in grado di fare la scelta giusta nel momento decisivo.

Il Pana è in ottima forma, guidato dalla solita ottima regia di Nick Calathes affiancato dal talento realizzativo di Mike James e Chris Singleton, quest’ultimo autore di una stagione clamorosa da 55% da 2 e 46% da 3 conditi da 6 rimbalzi di media, un vero fattore per il Panathinaikos.

Il giudizio sulla carta ci dice che il Fenerbahce non può non arrivare alla Final Four, tuttavia il Panathinaikos e la Oaka Arena possono essere un ostacolo estremamente duro. Se si andasse a gara 5 per il Fenerbahce espugnare Atene potrebbe essere un ostacolo insormontabile. Obradovic necessita quindi di una vittoria subito nelle prime due partite.

Pronostico: 3-2 Panathinaikos

Annunci

Dario Destri

Basket come droga. Da anni presente al Forum in tribuna stampa, nel mentre continuo a sognare un titolo dei Phoenix Suns, se non amate Steve Nash non vi voglio nemmeno conoscere (semi-cit.) Non esiste niente di più bello di una Final Four di Euroleague

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: