Si salva il Bayern nel finale, Zalgiris KO a Vitoria

Damiano Lollobrigida
0 0
Read Time:2 Minute, 24 Second

Vince ma soffre il Bayern di Andrea Trinchieri a Villeurbanne. Con un secondo tempo a senso unico Baskonia manda ko lo Zalgiris.

Asvel-Bayern 74-75

Disastroso primo tempo dell’Asvel, sotto anche di 16 punti. Un 7-0 per chiudere il secondo tempo però dà un buon segnale a coach Parker. I tedeschi smettono completamente di giocare nel terzo quarto e Asvel piazza un 12-0 che rimette tutto in discussione. Nell’ultimo quarto i francesi provano un mini allungo fino al +5 a 3 minuti dalla fine (71-66) ma il Bayern fa +2 con un parziale di 7-0, 5 punti son di Giffey (saranno poi 7 in tutta la partita). La tripla di Obasohan riporta avanti l’Asvel, Rubit non trema dalla lunetta, 74-75 Bayern. Le palle perse dei bavaresi son state decisive per riaprire la partita ed è proprio una palla persa, ma dell’Asvel, a chiuderla, il fallo in attacco di Mathews costa caro alla squadra di casa.

Il 7/10 del terzo quarto non basta, 13/35 in tutta la partita per l’Asvel da 2 punti, d’altra parte è arrivato un ottimo 12/23 dall’arco. Miglior realizzatore per Villeurbanne Nando De Colo con 15 punti (anche 7 falli subiti), 1/6 da 2 punti e 3/5 da 3. Basse percentuali anche per Fall (3/7) che chiude con 11 punti e 6 rimbalzi. Doppia cifra anche per Mathews (13), pesa però la persa nel finale. Non tanto meglio il Bayern da 2 con 15/36 (entrambe tra le peggiori in Euroleague, tedeschi con la peggior percentuale in assoluto). 4 uomini in doppia cifra: guida Lucic con 13, seguono Weiler-Babb e Obst con 12 (tutte nel primo tempo le 4 triple di Obst, anche 5 assist invece per Weiler-Babb). Infine Rubit con 10 punti, 6 rimbalzi, 3 assist e anche 6 falli subiti.

Baskonia-Zalgiris 93-73

C’è molto meno da dire sulla partita della Buesa Arena. A Vitoria dura un tempo l’equilibrio, con lo Zalgiris avanti 42-44. I secondi 20 minuti di gioco sono dominati da Baskonia, dopo l’iniziale +6 dello Zalgiris, troppe le palle perse dei lituani (15 a fine partita), il parziale che veramente chiude i giochi arriva nell’ultimo quarto (14-3), dilaga poi Baskonia fino al +20 finale.

19 punti per Matthew Costello (7/11 al tiro) con 7 rimbalzi, 19 anche per Darius Thompson, con 5 assist e 3 palle rubate, proprio le rubate hanno fatto la differenza: 11 di Baskonia contro le 2 dello Zalgiris. Sedekerskis il migliore dei baschi con 4. Il top scorer dello Zalgiris è Ulanovas, inizio super il suo con 12 punti nel primo quarto (16 nel primo tempo), solo 2 in tutto il secondo tempo. Segue Evans con 17 (4/6 da 3). Male Rolands Smits con 1/9 dal campo. Frenano i lituani dopo 3 vittorie consecutive, l’ultima contro l’Olimpia.

Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Iscriviti alla Newsletter di ED

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: