Lessort e Leday consegnano la vittoria al Partizan contro il Maccabi,

0 0
Read Time:3 Minute, 24 Second

Ultimo match di questo 8 turno di Eurolega che ci porta alla Stark Arena di Belgrado dove i padroni di casa del Partizan sfidano il Maccabi Tel Aviv.

Atmosfera che definire elettrica è dir poco. Si respira aria ben oltre che una partita di regular season con i tifosi serbi che assordano completamente l’inno della competizione

Partizan Maccabi Stark Arena

Gli uomini di Obradovic arrivano al match dopo la sconfitta contro L’Olympiakos che ha interrotto la striscia di 3 vittorie consecutive mentre gli Israeliani sono reduci dalla Sconfitta casalinga contro i blaugrana.

La squadra di Kattash ha lasciato molti dubbi in questo inizio di stagione alternando momenti di estrema concretezza a passaggi a vuoto importanti.

I serbi dopo un avvio di stagione terrificante hanno trovato risultati positivi e confortanti e se offensivamente possono vantare tante possibilità stanno ancora cercando una solidità difensiva che possa far fare ai bianco neri un salto di qualità.

La partita

Pronti via è 6 a 0 ospiti e time out obbligato di Obradovic. Da qui in avanti la partita prosegue sul filo dell’equilibrio con il Maccabi che cerca qualche spallata grazie a delle percentuali irreali da 3 con Colson e Hilliard praticamente perfetti nei primi 20 minuti. Dall’altro lato del campo dopo un avvio in difficoltà nel trovare soluzioni contro il collasso in area degli uomini di Kattash, i serbi trovano punti con Exum e con un sorprendente Smailagic.

Partita a punteggio alto dove sono gli attacchi a fare da padroni, 49 a 50 all’intervallo fanno presagire un match dove la squadra più costante nel realizzare potrà avere la meglio.

Alla ripresa la squadra di Obradovic continua ad avere ampie lacune difensive ma dall’altro lato sale di colpi la fisicità di Lessort e Leday. Exum gioca una pallacanestro sontuosa riuscendo a battere il suo diretto avversario e ad arrivare al ferro con continuità.

Partizan Maccabi Leday

Gli israeliani vedono vacillare le loro certezze come spesso capitato in questa Eurolega giocano una partita a due facce, subiscono il primo vantaggio avversario con 6″ sul cronometro del terzo periodo e da li in poi solo Colson cerca di tenere a galla la formazione di Kattash.

Vince il Partizan, 96 a 88, capace di rimanere costante per l’intera partita e sfruttare al meglio la fisicità di Lessort e Leday in area.

Exum e Lessort regalano la vittoria ad Obradovic

Si chiude il periodo complicato della squadra serba, dopo 13 giorni senza potersi allenare in almeno 10 effettivi, come riportato da coach Obradovic alla vigilia, con una importante e per niente scontata vittoria contro il Maccabi Tel Aviv.

Se la leggenda del basket europeo non sembra trovare una solidità difensiva convincente nella sua squadra ciò non sembra per la vena realizzativa. Il Partizan sfrutta al meglio la sua fisicità, nella seconda frazione Lessort e Leday sono dei veri e propri rebus per gli avversari e Exum è incontenibile sul perimetro.

Punter non gioca la miglior gara della sua carriera ma segna una tripla importantissima che emotivamente stordisce gli avversari e indirizza la partita verso i padroni di casa.

Il Partizan è ora 4 – 4 in stagione regolare e la prossima settimana affronterà la doppia trasferta spagnola, prima i Blaugrana e poi i Blancos.

Partizan Maccabi Lessort

Il Maccabi ancora a due facce spreca una ghiotta occasione

Ancora una prestazione altalenante per gli israeliani che stanno ancora cercando la propria identità.

Due primi quarti offensivamente abbacinanti per percentuali e qualità delle soluzioni costruite Hilliard, Colson, Baldwin e company sembrano inarrestabili e pregustano già una serata memorabile ma non riescono a dare la spallata decisiva al match e subiscono la fisicità offensiva.

I lunghi del Maccabi soffrono e vengono annientati nella seconda metà di gara dagli avversari dopo un avvio convincente, 0 punti in 10 minuti e 1 solo rimbalzo per Nebo sono un dato preoccupante per coach Kattash.

Solida la prova di Colson (17 punti), ultimo dei suoi ad alzare bandiera bianca e a continuare a produrre offensivamente e Baldwin (23 punti alla fine per lui).

Doppio turno prima settimana prossima contro l’Olympiakos a Tel Aviv e poi con un ‘altra avventura a Belgrado sponda Stella Rossa.

Partizan Maccabi Baldwin

Stat: Eurolega

Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Iscriviti alla Newsletter di ED

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: