LBA: la Virtus rimane sola in vetta, Milano vince con autorità a Pesaro

0 0
Read Time:3 Minute, 16 Second

Al termine della sesta giornata di LBA Tortona incappa nella prima sconfitta stagionale lasciando solo la Virtus Bologna a punteggio pieno. Non perde il passo l’Olimpia Milano che vince a Pesaro senza problemi. Vediamo i risultati delle italiane impegnate tra Eurolega ed EuroCup.

Nutribullet Treviso-Germani Brescia 99-92

Un inizio di campionato tutt’altro che esaltante per Brescia (ora 2-4 in classifica; pericolosamente vicina alla zona retrocessione), molto lontana dall’ottima stagione passata e dalle aspettative di questa annata. In casa bresciana a mancare forse è ancora la chiarezza nelle gerarchie: il migliore di giornata è il solito ottimo Petrucelli (20 punti con 3/4 dall’arco, ma anche 5 palle perse), ma non basta. L’assenza di Caupain, motore della squadra, si fa sentire eccome.

Vittoria capitale in ottica salvezza per Treviso il cui successo è legato a doppio filo dalle prestazioni di Banks (17 punti). In doppia cifra anche Cooke, Zanelli, Jantunen (15 punti e 9 rimbalzi) e Sokolowski (19 punti). Più che buoni segnali di ripresa per i trevigiani dopo il drastico inizio di stagione.

Carpegna Prosciutto Pesaro-Olimpia Milano 71-85

L‘Olimpia parte piano (solo 11 punti segnati nel primo quarto), ma nei quarti centrali si risolleva e vince la partita. Serviva una vittoria in casa milanese per risollevare gli animi dopo la seconda sconfitta consecutiva in Europa e una vittoria è arrivata. Contro una squadra in palla come la Pesaro di questo avvio di campionato. Buone le prove dei due giocatori più in difficoltà: Davies e Thomas mettono a referto rispettivamente 15 e 13 punti. Ottimo anche il rientro in campo di Tommaso Baldasso: 13 punti con 4/7 dall’arco.

Non può nulla Pesaro contro l’ottima percentuale meneghina dall’arco (50%) e soprattutto contro lo strapotere biancorosso a rimbalzo: 45-24 è un confronto inequivocabile e severissimo nella raccolta delle carambole. Milano aveva bisogno di questo: una vittoria che avesse anche il peso del dominio.

Tezenis Verona-Aquila Trento 86-92

In EuroCup il cammino trentino è quanto di più difficile ci possa essere, ma almeno in campionato arriva un’altra importante vittoria. Verona era alla ricerca della seconda vittoria stagionale dopo la prima arrivata nell’ormai lontana prima giornata, prima dell’addio di Wayne Selden. Capitan Cappelletti (20 punti con 3/4 dall’arco) ci prova in tutti i modi a regalare il successo ai suoi, ma non ci riesce.

Dall’altra parte è impressionate la prova di Matteo Spagnolo: 24 punti, 6 rimbalzi e 2 assist. Trento si conferma così squadra con talento sugli esterni e dall’importante solidità complessiva. Le 4 vittorie n 6 giornate sono un bottino di tutto rispetto che già pongono la squadra di Molin in un’ottica priva d’affanno lontano dalla zona retrocessione.

Reyer Venezia-Gevi Napoli 82-71

La Reyer prosegue il buon momento di forma e dà seguito alla vittoria conquistata in settimana contro il Cedevita Lubiana. MVP dell’incontro un Mitchell Watt da 21 punti e 10 rimbalzi che è spauracchio per i partenopei. Il racconto approfondito della partita nel nostro articolo dedicato.

Virtus Bologna-Unahotels Reggio Emilia 79-65

La Virtus fa 6/6 in campionato rimanendo imbattuta e cancellando, almeno parzialmente, dalla mente l’amara sconfitta patita venerdì contro l’Asvel. Nel primo tempo Reggio Emilia rimane in partita e va all’intervallo anche in vantaggio; la Virtus rientra però dagli spogliatoi col piglio giusto, decisa a chiudere la partita.

Così è: nel secondo tempo concede agli avversari solo 24 punti e si gode quindi una vittoria tranquilla. Gara tutta vinta nell’abissale differenza a rimbalzo (33-21), nel numero inferiore di palle perse (13-18) e nella evidente superiorità fisica. Scariolo si permette anche di dare ampio spazio a chi non ne ha avuto in Eurolega (Mannion e Belinelli) facendo riposare chi invece era rimasto più tempo sul parquet. Fra questi Teodosic e Ojeleye hanno beneficiato di completo riposo rimanendo fuori dai 12. Migliore in campo Jordan Mickey che riscatta l’opaca prova della settimana confezionando 18 punti e 5 rimbalzi.

Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Iscriviti alla Newsletter di ED

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: