Troppo Fenerbahçe per l’ Asvel. Ancora imbattuti i turchi

GianniJBertoli
0 0
Read Time:3 Minute, 24 Second

Round 3 di Eurolega che ci porta alla Ulker Sports And Event Hall di Istanbul per la gara che vede contrapposte, l’imbattuta Fenerbahçe di coach Itoudis contro L’Asvel di coach TJ Parker.

La squadra guidata dall’ex CSKA si presenta alla sfida casalinga dopo aver liquidato nell’ultimo turno il Maccabi. I francesi arrivano dopo la vittoria a la Fonteta contro il Valencia basket.

Partita che vede il ritorno ad Istanbul da avversario per Nando De Colo, tornato in Francia dopo 3 stagione con la maglia dei turchi.

Fenerbahçe - Asvel De Colo

La partita

1° Quarto

L’Asvel c’è e sembra intenzionato a giocarsi le sue carte in terra turca. Fall e De colo suonano la carica, i padroni di casa rispondono con 3 triple consecutive di Wilbekin per il primo tentativo di fuga. La coppia transalpina è intenzionata a vendere cara la propria pelle e risponde ritrovando i 2 punti di vantaggio. Il Fener con il passare dei minuti sembra in controllo e riesce a chiudere la prima frazione in vantaggio di 6 punti. 25 – 19.

2°Quarto

I padroni di casa sono coscienti della loro forza individuale e iniziano il quarto con 3 isolamenti, 2 per Edwards e 1 per Guduric, risultato 7 punti consecutivi e il Fenerbahçe scappa velocemente sul +11. L’Asvel non ci sta e risponde colpo su colpo cercando di ricucire lo svantaggio senza riuscire a scendere sotto le 5 lunghezze.

Interessante la scelta di alternare Guduric come Point guard per sfruttare la minor pressione di De Colo e permettere ad Edwards di non dover partire con la palla in mano. La versatilità del giocatore serbo permette al coach greco di schierarlo in tutti i ruoli perimetrali variando e combinando gli esterni per aumentare le soluzioni offensive.

I francesi restano aggrappati alla partita grazie ai rimbalzi 21 di cui 12 offensivi all’intervallo, Fall è il migliore dei suoi. 42 – 36 all’intervallo.

3°Quarto

Il Fener è la squadra più in forma del momento nel torneo e rientra in partita con le marce alte. Pronti via parziale di 10 a 2 e time out Francese. Con Calathes in campo la squadra gioca in maniera fluida e Itoudis alterna gli esterni al suo fianco.

L’Asvel non ha punti di riferimento in attacco e De Colo da solo non basta. Wilbekin in totale controllo trafigge la difesa di TJ Parker e porta i suoi al +19. 65 – 46.

4° Quarto

Gli ospiti ci provano con un parziale di 4 a 0 in apertura ma ogni velleità finisce qui. I padroni di casa amministrano il vantaggio oramai sopra i 20 punti e chiudono l’incontro 84 – 63.

Fenerbahçe: un’altra convincente vittoria

La squadra di Itoudis è sembrata nelle prime due giornate di Eurolega la squadra più avanti a livello di idee e conoscenze del gioco. Oltre la più concreta con due vittorie estremamente convincenti. Oggi u’altra prova di forza certamente non contro un avversario di pari valore ma una partita che comunque andava vinta.

La squadra di Itoudis gioca e sembra che le gerarchie siano già al loro posto. Chiaramente c’è una squadra con Calathes in campo e una con Edwards in posizione di PG.

Le abilità del playmaker greco non sono certo sconosciute al popolo di Eurolega e già avevamo sottolineato quanto intrigante potesse essere vederlo a capo delle operazione a dettare i tempi a tutti i compagni.

Wilbekin dice 15 ma la notizia è quella di un Edwards, finalmente protagonista con 19.

Il Fener ne vince un’altra partita e si appresta ad affrontare il Valencia

Asvel: Troppo poco per impensierire i turchi

Non era certo questa la partita in cui ci si aspettava che i francesi potessero dare prova del loro valore ma sicuramente una prova di maggior valore sarebbe stata auspicabile.

La resistenza dei ragazzi di TJ Parker dura un quarto poi i turchi controllano e scavano il solco. Poche idee e pochi giocatori in grado di reggere il colpo con il talento avversario. Unica nota positiva il trionfo nella lotta al rimbalzo.

Migliore in campo Fall con 17 punti e 9 rimbalzi.

Prossimo impegno a Tel Aviv contro il Maccabi.

Full Stat: Eurolega

Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Il Valencia supera l'Efes al termine di un match folle

Seconda sconfitta per l’Efes dopo lo stop di Montecarlo. Il Valencia supera l’Efes al termine di un match equilibrato ma decisamente folle. 91-92 il finale con 22 punti di Vasilije Micic e 20 di Bojan Dubljevic. Ripercorriamo il match attraverso i canonici 3 punti di Eurodevotion. Vasa & Will L’avvio […]

Iscriviti alla Newsletter di ED

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: