Stavropoulos: “Tutti i nostri obiettivi li abbiamo firmati, mercato importante”

0 0
Read Time:3 Minute, 27 Second

A corollario della triplice presentazione dei tre nuovi americani di Milano, Davies, Mitrou Long e Baron, c’è stato spazio anche per qualche domanda al volto del mercato biancorosso, il GM Stavropoulos

Christos Stavropoulos, deus ex machina insieme a Messina dell’Olimpia dell’ultimo triennio, ha commentato la campagna acquisti estiva biancorossa, facendo trasparire tutta la fermezza e chiarezza d’intenti che l’hanno contraddistinta, con linee guida principali la volontà di aumentare la profondità e la pericolosità offensiva della rosa.

“Sono molto contento di essere qui per queste presentazioni. Dopo aver lavorato, credo molto bene, per tutta l’estate, per arrivare oggi a questa conferenza, in cui presentiamo i primi tre giocatori.”

Sono tutti e tre giocatori che volevamo e abbiamo seguito per tutta la stagione. Brandon e Billy hanno esperienza in Eurolega e credo che ci daranno tanto per crescere. Anche su Naz, pur essendo nuovo a questo livello, abbiamo visto la sua grinta e crediamo che possa migliorare e darci tanto in questa stagione che è molto impegnativa.”

Stavropoulos - Eurodevotion

Sulla problematicità di lavorare in pre-stagione senza i giocatori di Eurobasket

“Mi ci sono trovato tante volte nella mia carriera, anche all’Olympiacos. Da una parte fa piacere, vuol dire che hai un gruppo giocatori importante, quando te ne mancano tanti, significa che sono tanto bravi da far parte delle squadre nazionali. Non è facile se pensiamo che oggi è stato il primo giorno in cui abbiamo lavorato tutti insieme e che tra una settimana siamo a Brescia per la Supercoppa.”

Sicuramente non siamo in condizione di essere una squadra, cercheremo di lavorare ed essere pronti il prima possibile. Adesso non siamo pronti, spero lo saremo il prima possibile.”

Sugli obiettivi e la possibilità di alzare l’asticella…

Gli obiettivi sono sempre gli stessi. Vincere tutto in italia e andare ai playoff di Eurolega, per cercare di andare alle Final Four. Due anni fa ce l’abbiamo fatta e siamo andati a un tiro dalla finale, l’anno scorso siamo andati vicino a tornare alle Final Four. Il livello questi tre anni è stato altissimo.”

Quest’anno abbiamo cercato di aver più profondità ed essere più forti e pronti offensivamente. Avendo una stagione molto impegnativa, devi assolutamente essere profondo e noi abbiamo cercato questo. Speriamo di andare fino in fondo a tutti gli obiettivi, che rimangono gli stessi e sono sempre di andare in alto.”

Sui possibili rimpianti di mercato…

“Con grande felicità rispondo che non ne abbiamo. Tutti i nostri obiettivi li abbiamo firmati, siamo molto contenti e felici per questo. Abbiamo fatto un mercato importante, anche se in un mercato molto difficile, pur senza la competizione delle squadre russe. Se guardiamo le società di Eurolega, tutte hanno investito bene e si sono rafforzate. Sarà un campionato molto impegnativo e difficile.”

Sulla fidelizzazione del pubblico per cavalcare l’onda della finale scudetto…

“Siamo molto felici per la gente che è venuta a sostenere la squadra durante le finali. Ho visto le partite a Milano per Eurobasket e ho trovato conferma di una cosa che sappiamo già, ovvero che alla gente piace la pallacanestro. Tutta la gente è venuta dopo un periodo difficile di Covid e due anni particolari con il tema delle capienze. Adesso siamo tornati alla normalità, abbiamo tante idee del nostro reparto ticketing, faremo dei pacchetti con partite italiane ed europee, per cercare di portare la gente al Forum.”

La chiave per avere la gente vicino è la squadra e quello che posso garantire ai tifosi è che avremo una squadra divertente da vedere. Si divertiranno anche loro con la squadra. Siamo tutt’uno, speriamo di festeggiare insieme i titoli che verranno.”

Sul gruppo italiani, salito a sette…

E’ molto importante la profondità. Noi crediamo tanto negli italiani, ci possono sicuramente dar e un grande aiuto. Tutti sono importanti, la rotazione sarà un bel lavoro per Ettore.”

Sull’assenza delle squadre russe e l’incidenza sulla competitività d’Eurolega…

L’equilibrio è massimo, tutte le squadre si sono rafforzate. Non credo che cambi molto, forse cambia che non abbiamo più viaggi lunghi fino in Russia… Il livello è molto alto, forse più alto dell’anno scorso. Arrivare ai playoff sarà una battaglia.”

Photo credit: Olimpia Milano

Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: