Shavon Shields, il ritratto di una superstar totale

0 0
Read Time:6 Minute, 34 Second

DATI E CARRIERA

Shavon Shields si appresta a giocare la sua quinta stagione consecutiva in Eurolega, la terza con la casacca dell’EA7 Emporio Armani Milano dopo le prime due trascorse in Spagna con il Baskonia.

Nato nel Kansas il 5 giugno 1994 da papà americano (Will, Hall of Famer NFL) e mamma danese, Shields si mette in luce già nei suoi anni dell’high-school, diventando leader all-time della sua scuola (la Olathe Northwest) per punti, rimbalzi, tiri liberi segnati, tiri dal campo realizzati, palle recuperate e rimbalzi. Gioca al fianco di Willie Cauley-Stein, big-man poi visto per diversi anni in NBA tra Sacramento, Golden State, Dallas e Philadelphia.

La sua ottima carriera da liceale gli permette di ricevere diverse offerte per il passaggio al college. Shields sceglie la University of Nebraska, preferendola ai programmi di Texas Tech, Oregon State, Weber State, Long Beach State e Wyoming. Gioca quattro stagioni con i Cornhuskers, migliorando di anno in anno le cifre: nel suo campionato da senior chiude con 16.8 punti di media (miglior marcatore della squadra), 5.1 rimbalzi, 2.7 assist e il 47% al tiro.

Le statistiche gli valgono l’inserimento nel terzo miglior quintetto della Big Ten Conference, ma non sono sufficienti per catturare l’attenzione degli scout NBA. Shields, valutato tra le due/tre stelle dai principali portali di recruiting, inizia la sua carriera da professionista nel 2016-17 in Europa, con gli Skyliners di Francoforte. Nel finale di stagione sbarca in Italia, ceduto in prestito alla Dolomiti Energia Trentino, e il suo impatto è talmente buono da meritarsi la conferma anche per l’anno successivo. La stagione 2017-18 vale la sua consacrazione nel nostro campionato, con quella serie delle finali-scudetto giocata da leader assoluto contro l’Olimpia Milano.

L’esplosione con la canotta dell’Aquila gli permette il grande salto al piano superiore. Nell’estate del 2018 firma con il Baskonia, dove, dopo una prima annata di assestamento, fiorisce nella seconda metà della stagione successiva con l’arrivo in panchina di un guru come coach Dusko Ivanovic.

Ormai maturato, Shields finisce sul taccuino di coach Ettore Messina, che lo sceglie come pezzo chiave nella costruzione della sua nuova Olimpia Milano. Le sue prime due stagioni in biancorosso sono in continuo crescendo, step per la definitiva trasformazione in una superstar di Eurolega. Shields è miglior marcatore dell’Armani per due anni consecutivi (13.8 punti nel primo, 13.0 nel secondo), punta di diamante del sistema offensivo, e viene inserito per due volte nel secondo miglior quintetto di Eurolega.

Shavon Shields

Nel 2020-21 vince Supercoppa, Coppa Italia ed è grande protagonista della qualificazione dell’Olimpia alle Final Four di Colonia, con una gara-5 di playoff dominante contro il Bayern Monaco (34 punti, suo career-high). Nel 2021-22 è costretto ai box per oltre tre mesi a causa di un brutto infortunio al polso, ma mette in bacheca la Coppa Italia e il suo primo scudetto.

(1/3, scorri in fondo per cambiare pagina e proseguire la lettura)

Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Francia-Italia: L'Italbasket inciampa a Montpellier 100-68

Montpellier, Francia-Italia – Sono passati cinque giorni dal match disputato a Casalecchio di Reno (Unipol Arena) tra Italia e Francia, ma le due squadre ieri sera si sono sfidate nuovamente, questa volta però in Francia e per essere ancora più precisi a Montepellier. Rispetto alla buone cose viste a Bologna, […]

Iscriviti alla Newsletter di ED

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: